Io resto a casa e ti consiglio un libro

La rassegna letteraria #6SenzaBarcode non si ferma e va online! #IoRestoACasa e ti consiglio un libro, perchè #UnitiSiVince.

Non c’è modo migliore per arginare da diffusione del coronavirus che stare semplicemente a casa. Il mio ringraziamento profondo va a tutte le persone che vorrebbero starci a casa, ma per la nostra sicurezza e la nostra salute, per consegnare il cibo ai supermercati e per garantirci un servizio, escono e lavorano per noi.

La rassegna letteraria #6SenzaBarcode aveva in programma alcuni eventi, nell’immediato c’erano gli appuntamenti a Flowers&Food, insieme a tante altre iniziative che, per ora sono, rimandate a data da destinarsi. Presentare libri, parlare di arte, di giovani autori, così come di attori, teatro e cinema… è parte integrante delle nostre attività e non potevamo accettare di non avere alcuna possibilità di andare avanti.

Abbiamo quindi scelto di coniugare i nostri scopi, i nostri mezzi e le disposizione del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ed ecco, la nostra rassegna letteraria va online!

Uniti si vince

useremo i mezzi che abbiamo a disposizione, con una videochiamata registrata sui nostri computer manderemo on-line la presentazione, non sarà in diretta, per una questione di praticità. La troverete sui nostri canali YouTube e social. Il podcast sarà inserito nella nostra WebRadio e da lì sarà possibile poi interagire con l’autore. Attiveremo il nostro ufficio stampa per promuovere l’evento, ci saranno appuntamenti tramite le piattaforme social media e proporremo autori a tutti i canali stampa a noi accessibili.

Ci preoccuperemo noi del montaggio e della divulgazione, perché vogliamo dare agli autori il massimo spazio possibile e vogliamo unirci alle persone, che come noi, sono obbligate a stare a casa.

Io resto a casa e ti consiglio un libro

È anche un modo per conoscerci, per interagire, per non sentirsi soli. Per affrontare insieme la paura.

Le regole sono sempre le stesse, avevamo pensato di fare delle modifiche rispetto alla consueta rassegna letteraria, ma non ci è sembrato corretto. Perché nulla deve cambiare se non il luogo, ma non il modo.

La presentazione del libro è disponibile per tutti gli iscritti a SenzaBarcode, è possibile iscriversi contestualmente. È necessario inviare sinossi e biografia a info@senzabarcode.it. Anche il libro fisico è molto importante, ma comprendendo le difficoltà che si possono avere oggi ad effettuare spedizioni, per chi non può far mandare il libro tramite piattaforme on-line o per mano dell’editore che ha dei sistemi di invio predefiniti, si può anticipare il libro in pdf avendo poi premura e cura di inviarlo quanto prima anche in versione fisica.

L’iscrizione all’associazione si fa tramite il modulo, e seguendo le istruzioni, che trovate a questa pagina, www.associazione.senzabarcode.it.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: