CorriRoma, con AIFA Lazio si parla di sport

AIFA Lazio (Associazione Italiana Famiglie ADHD) organizza il seminario informativo ADHD: Lo sport una risorsa. Venerdì 13 settembre alle 17 nell’ambito de La Città in Tasca (spazio Caffè Letterario) CorriRoma.

Il seminario, in collaborazione con CSV Lazio e Arciragazzi‚ è in collegamento con la 13ma edizione di CorriRoma – corsa di 10‚5 km organizzata da Italia Marathon Club‚ con la gestione tecnica e commerciale di Romaratona Srl – che il 15 settembre partirà da via di San Gregorio fino al Circo Massimo.

La corsa non competitiva di 3 km collegata supporta quest’anno‚ in collaborazione con il CSV Lazio‚ i bambini e i ragazzi, che nello sport trovano un importante strumento di crescita, personale e di comunità.

Il seminario

Al ruolo dello sport nel trattamento del disturbo ADHD è dedicato il seminario organizzato da AIFA Lazio, associazione attiva nel promuovere l’informazione e la divulgazione scientifica sull’ADHD.

Gli interventi

All’incontro interverranno Irene Nava (psicoterapeuta cognitivo comportamentale) su AHD e sport; Cristina Lemme (presidente AIFA Lazio) su Il ruolo del genitore e le dinamiche familiari. Dall’isolamento all’associazionismo ed Enrico Castrucci, presidente Italia Marathon Club.
L’ADHD.

È l’acronimo del disturbo da Deficit dell’Attenzione/Iperattività, che interessa circa il 5% della popolazione scolastica e il 2,5% di quella adulta (DSM V, Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) e genera difficoltà di pianificazione, apprendimento e socializzazione. Nel Lazio, secondo dati forniti da AIFA Lazio, si stima che circa 7mila minori siano affetti da ADHD grave. Secondo la letteratura internazionale l’ADHD presenta un elevato tasso di comorbilità sia con disturbi del neuro sviluppo – del linguaggio (40%), della coordinazione motoria (50%), dell’apprendimento (40%) – che con disturbi psicopatologici.

L’ADHD è una patologia invalidante che determina un’alterazione precoce e globale di tutte le funzioni essenziali del processo evolutivo, che, se non adeguatamente trattata, compromette le sfere sociali, famigliari e scolastiche, fino a divenire un rischio per lo sviluppo di condotte criminali, dipendenze e gravi patologie psichiatriche in età adulta.

Le criticità

In Italia le persone affette da ADHD e i loro familiari devono fare i conti con numerose, e spesso gravi, criticità: mancanza di linee guida nazionali e regionali che garantiscano i percorsi di diagnosi e cura, di terapie in regime di convenzione, di centri per gli adulti; scarsa preparazione del personale specialistico; isolamento sociale e abbandono scolastico; mancanza di docenti formati.

Lo sport

è un tassello molto positivo nel percorso di trattamento dell’ADHD: un ambiente di socialità, la condivisione degli obiettivi e la vicinanza con i coetanei creano un contesto di apprendimento in cui bambini e ragazzi escono dall’isolamento. L’attività sportiva, poi, li aiuta nell’attenzione e nella coordinazione, accrescendone le competenze sociali.

La città in tasca

Adhd: lo sport una risorsa si terrà nell’ambito de La città in tasca, la storica manifestazione romana di cultura, spettacolo, gioco organizzata da Arciragazzi Roma che nel 2019 compie 25 anni. Nata nel 1995 per promuovere spazi urbani sempre più a misura di bambino, si terrà al Parco degli Scipioni in Via di Porta Latina, 10 fino al 18 Settembre nell’ambito dell’Estate romana. Info e programma sul sito ufficiale.

AIFA Lazio e Arciragazzi sono testimonial di CorriRoma 2019: i partecipanti alla 3 chilometri potranno destinare parte dell’iscrizione ad una delle due associazioni.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: