Al pizza days iniziativa ‘io non spreco, dono

All’interno della manifestazione Pizza Days, dal 6 all’8 settembre all’Ippodromo di Capannelle e organizzata dall’Istituto Romano della Pizza, l’iniziativa ‘Io non spreco, Dono!’

ll cibo non utilizzato durante la kermesse Pizza Days sarà donato ai più bisognosi, e la distribuzione è prevista presso il ‘Centro anziani Associazione amici di Corviale’ alla presenza del Presidente, Ida D’Orazi e al ‘Centro Anziani Li Scariolante di Ostia Antica’.

“Prosegue la marcia della solidarietà avviata da tempo da Ecoitaliasolidale, siamo felici di partecipare e coordinare questa bella iniziativa. Saremo presenti con il nostro responsabile romano dell’associazione Fabio Ficosecco, la responsabile per il Lazio Vanda Soriente, i consiglieri di Roma, Franco Cataldo, Sergio Urbano e la Campionessa del Mondo di marcia Giuliana Salce” – dichiara Piergiorgio Benvenuti presidente dell’Associazione Ecoitaliasolidale.

“Sarà un’occasione per sensibilizzare i partecipanti e gli amanti della pizza verso uno stile di vita solidale, nel rispetto delle materie prime, dell’ambiente e del nostro territorio” – commenta Marco Di Pietro, maestro pizzaiolo nonché ideatore ed organizzatore del Pizza Days 2019.
“Lo spreco alimentare – aggiunge ancora Benvenuti – è un problema planetario che riguarda anche l’Italia, un terzo del cibo prodotto sul pianeta viene sprecato senza neanche arrivare a tavola. Con il cibo che finisce tra i rifiuti, si potrebbero sfamare 200 mln di persone.

Siamo 6 mld di persone e produciamo cibo per 12 mld di esseri umani

ogni giorno solo in Italia vengono buttate più di 4000 tonnellate di cibo, in Europa 50.000. Questo mentre 17.000 bambini muoiono ogni giorno di fame. Sugli sprechi domestici va ancora peggio: si arriva a gettare una media di 110,5 kg di cibo all’anno e vale 15,5 miliardi di euro l’anno che equivale a circa un punto del Pil. Ricordiamo che lo spreco di cibo incide anche sull’ambiente: l’impronta di carbonio dei rifiuti alimentari è infatti pari a 3,3 giga tonnellate di gas serra, ossia un terzo delle emissioni annuali derivanti dai carburanti fossili.

Ma c’è di più: il gas metano prodotto dal cibo che finisce in discarica è 21 volte più dannoso dell’anidride carbonica. In termini di impatto ambientale, le perdite di cibo e lo spreco alimentare, in generale, costituiscono un grandissimo spreco di risorse usate per la produzione, come l’acqua, l’energia, la terra”.

Foto di PublicDomainImages da Pixabay

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: