Grazia Di Michele in concerto al Teatro Golden di Roma

Si intitola Sante Bambole Puttane il nuovo progetto artistico di Grazia Di Michele, che verrà presentato il 7 ed 8 aprile al Teatro Golden di Roma.

Il Teatro Golden di Roma ospita Grazia Di Michele, nell’ambito della rassegna A tu per tu con…La cantautrice presenterà il suo nuovo progetto artistico, Sante Bambole Puttane, insieme alla sua band. Andy Bartolucci alla batteria, Marco Siniscalco al contrabbasso, Paolo Iuric al pianoforte, e Fabiano Lelli alla chitarra. Lo spettacolo sarà un racconto in musica dedicato ad alcune grandi donne le cui gesta si sono perse nel tempo. Delle anime indomite a cui Grazia Di Michele vuole restituire un corpo, la memoria e la dignità attraverso il canto, alla poesia e al teatro.

“Non si tratta di raccontare donne celebri, personalità di spicco del nostro mondo o della storia.” Afferma la Grazia Di Michele che sarà in scena con il suo quintetto. “I ritratti che intendiamo “dipingere” con musica e parole sono quelli di bambine, adolescenti. Giovanissime donne che attraversano il mondo, la nostra stessa vita, come ombre cui è negato ogni diritto di esistere davvero. Donne su cui gli uomini a volte proiettano le proprie fantasie, ignorando e negando la loro essenza.”

Ad aprire il concerto ci sarà la cantautrice toscana Giulia Pratelli

Giulia nel 2013 partecipa al tour La Mia Storia…piano e voce di Marco Masini, e nel 2014 arriva all’EdicolaFiore. Qui si esibisce con grandi nomi della musica italiana, come De Gregori e Gaetano Curreri. Nel 2017 esce Tutto Bene, il suo album, sotto la direzione artistica di Zibba. Grazia Di Michele invece inizia la sua carriera nel 1980, al Folk Studio di Roma. Qui incide il suo primo album, Clichè, che ci mette ben cinque anni prima di avere in seguito. Nel 1984 la Di Michele incide Ragiona Col Cuore, in cui racconta storie dell’universo femminile, aiutata anche dalla sorella Joanna, per quanto riguarda la stesura dei testi.

Nello stesso periodo realizza dei programmi musicali per la RAI e gestisce un locale, il Johann Sebastian Bach, punto d’incontro per molti musicisti italiani. Nel 1986 Grazia Di Michele incide Le Ragazze di Gauguin per la Wea, nel 1988 l’album L’Amore è Un Pericolo e nel 1990 partecipa al Festival di Sanremo con il brano Io e Mio Padre. Nel 1991 partecipa di nuovo al Festival con il brano Se Io Fossi Un Uomo, portato in classifica in tutto il mondo nella versione di Randy Crawford, If I Were In Your Shoes. In coppia con Rossana Casale, Grazia Di Michele si presenta al Festival di Sanremo del 1993. Il brano si intitola Gli Amori Diversi.

Negli anni successivi continua a lavorare e incidere brani con un’impronta più etnica

Nel contempo si diploma in Musicoterapia e si dedica a progetti sul sociale, per bambini e disabili. Insegna due anni canto presso l’Università della Musica di Roma, e tredici anni nella scuola di Amici di Maria De Filippi. Fa esperienza teatrale in diversi ambiti, a sostegno del sociale e come attrice di commedie. La sua ultima partecipazione al Festival di Sanremo risale al 2015, insieme a Mauro Coluzzi, in arte Platinette. Il brano, Io Sono Una Finestra, vince il Premio Lunezia come Miglior Testo e il Premio Cento Radio come Miglior Interpretazione. Dopo aver scritto per molti artisti, tra cui Eugenio Finardi, Cristiano De Andrè, Rossana Casale, Pierangelo Bertoli, Grazia Di Michele torna ora con questo nuovo progetto artistico, Sante Bambole Puttane. L’ingresso al Teatro Golden di Roma è unico, al costo di 30 euro. Per ogni informazione è possibile chiamare lo 06/70493826.

Giuseppina Gazzella

Classe 1984, marchigiana di nascita, cittadina del mondo per natura. Scrive e canta con la consapevolezza, la voglia e la pretesa di fare meglio ogni giorno, e di crescere sempre, perché sentirsi arrivati equivale all’essere morti.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: