Caramelle, Carone e i Dear Jack parlano di pedofilia

Nella Top 20 di questa settimana c’è Caramelle, il brano scritto ed interpretato da Pierdavide Carone insieme ai Dear Jack, ed escluso da Sanremo 2019.

Si sa che il Festival di Sanremo, per tradizione, porta con sé numerose polemiche, gossip, presunti complotti. Spesso poi sono proprio gli esclusi a fare più clamore. Per Sanremo 2019 ci hanno pensato Pierdavide Carone e i Dear Jack a creare un caso, con il loro brano Caramelle. Il pezzo racconta la storia di Marco e Marica, di 10 e 15 anni, vittime di pedofilia; un tema delicato e purtroppo attualissimo. L’ultimo fatto denunciato risale a pochi giorni fa, e ha come protagonista un anziano di Monte Urano, paese in provincia di Fermo, attualmente ai domiciliari. L’uomo adescava ragazzini tra i 14 e i 16 anni di età, attirandoli nella sua abitazione con piccoli regali, o esigue somme di denaro, necessari per convincerli a fare sesso con lui.

Casi di pedofilia e prostituzione minorile sono in aumento, soprattutto in età adolescenziale

Lo denunciava qualche tempo fa anche il Telefono Azzurro, e accendere i riflettori sui tanti casi di bambini abusati è proprio lo scopo di Caramelle. Un brano che però non è stato apprezzato dalla commissione di Sanremo 2019 e dal suo direttore artistico Claudio Baglioni. Alcuni parlano di censura da parte della Rai, che smentisce categoricamente. Se fosse davvero questo il motivo dell’esclusione del lavoro di Carone e i Dear Jack, verrebbe da pensare che negli anni passati la televisione italiana fosse molto più coraggiosa. Era infatti il 1988 quando Luca Barbarossa, con L’Amore Rubato, raccontava la storia di una ragazza violentata, senza molti giri di parole.

Lo stile di Caramelle è molto simile, e lascia poco spazio all’immaginazione

Un testo che a primo impatto si digerisce a fatica, a causa delle grandi emozioni che scatena, ma che non manca mai di rispetto alle vittime. La melodia si sposa perfettamente con il mood del pezzo, e alcuni accordi enfatizzano proprio i passaggi chiave, che arrivano dritti come un pugno allo stomaco. Lo scorso 13 gennaio Pierdavide Carone e i Dear Jack hanno presentato Caramelle a Non è l’Arena, il programma di Massimo Giletti, facendo un boom di ascolti. Il pezzo è rientrato della Top 20 di iTunes e l’hashtag #caramelle è diventato un trend topic in pochissimo tempo.

Tanti gli artisti che si sono schierati dalla parte degli esclusi

Caramelle ha generato un’ondata di solidarietà e di stima nei confronti di Pierdavide Carone e dei Dear Jack da parte dei loro colleghi. Tra questi Luca Carboni, che ha sottolineato l’importanza di una canzone che tratta un tema così delicato. A lui si sono aggiunti J-Ax, Ermal Meta, Giorgia, Tiromancino, Roby Facchinetti, Nomadi, Negramaro, Bennato, Antonacci, Elisa, Gigi d’Alessio e Alessandra Amoroso. A dimostrazione che l’esclusione dal Festival di Sanremo non è di certo la fine di un artista e del suo lavoro.

Giuseppina Gazzella

Classe 1984, marchigiana di nascita, cittadina del mondo per natura. Scrive e canta con la consapevolezza, la voglia e la pretesa di fare meglio ogni giorno, e di crescere sempre, perché sentirsi arrivati equivale all’essere morti.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: