Lillo e Greg, grande successo al teatro Rossini

Civitanova Marche fa di nuovo centro, grazie a Lillo e Greg, che venerdì 16 novembre si sono esibiti di fronte ad un teatro Rossini gremito.

Due ore di spettacolo, comicità intelligente e sottile, basata su gag paradossali che mettono al centro diversi luoghi comuni che riguardano la nostra società. Questa potrebbe essere l’estrema sintesi dello spettacolo di Lillo e Greg, andato in scena venerdì 16 novembre al teatro Rossini di Civitanova Marche. Gagmen – I fantastici sketch, questo è il titolo della serata, raccoglie una serie di sketch che Lillo e Greg hanno eseguito in radio e in tv, riadattati per il tour teatrale. Un umorismo colto, sagace e mai scontato per una coppia comica che oramai è garanzia di risate e qualità. Tutto lo spettacolo è stato asciugato e privato di ogni scenografia inutile.

Al centro l’esperienza e la complicità che contraddistingue Lillo e Greg, insieme alla consueta lettura della realtà, messa sempre in primo piano

Fin dall’inizio lo spettacolo segue la linea che ci si aspetta dal duo comico. I due attori entrano in scena lamentando la disattenzione del pubblico che non li sa distinguere l’uno dall’altro. Per porre fine all’annosa domanda “Chi è Lillo e chi è Greg?”, la coppia esegue un brano, quasi una sigla, che in maniera molto divertente mette subito le cose in chiaro. Non solo sulla loro identità, ma anche sul mood che avrà la serata. Al loro fianco tre spalle azzeccatissime e che funzionano perfettamente tra loro, come i meccanismi di un orologio.

Vania Della Bidia, unica donna in un cast tutto al maschile, Attilio di Giovanni e Marco Fiorini. Tutte le gag sono scritte da Lillo e Greg, nomi d’arte di Pasquale Petrolo (Lillo) e Claudio Gregori (Greg), che curano anche la regia, insieme a Claudio Piccolotto. Tempi comici, cambi d’abito, intermezzi musicali e pause, creano un incastro perfetto che fa scorrere velocemente centoventi minuti di risate e leggerezza. Il cartellone del teatro Rossini segna così un altro punto a suo favore, l’ennesimo di una stagione che vede in scena grandi nomi, come Massimo Lopez e Tullio Solenghi.

Giuseppina Gazzella

Classe 1984, marchigiana di nascita, cittadina del mondo per natura. Scrive e canta con la consapevolezza, la voglia e la pretesa di fare meglio ogni giorno, e di crescere sempre, perché sentirsi arrivati equivale all’essere morti.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: