Aggredita con l’acido in pieno centro a Civitanova

Nel tardo pomeriggio di oggi, sabato 17 novembre, a Civitanova Marche una donna è stata prima aggredita con l’acido e poi colpita con due coltellate.

Ore di panico nel tardo pomeriggio di oggi, sabato 17 novembre a Civitanova Marche, dove una ragazza di circa 30 anni, romena, è stata aggredita dal suo ragazzo. Tutto si è consumato al centro, tra il sottopassaggio di via Indipendenza e corso Vittorio Veneto. Inizialmente la vittima è stata aggredita con dell’acido all’interno del sottopasso, poi è stata inseguita all’interno del ristorante “Tonno e Salmone” nel quale si era rifugiata. La ragazza è entrata nell’attività spaventata e in lacrime, chiedendo dell’acqua. Qui il suo aguzzino l’ha colpita con due coltellate, una alla schiena e una all’addome.

L’uomo, un 32enne macedone già noto alle forze dell’ordine è stato subito catturato e portato in commissariato

Ad accompagnarlo le grida e gli insulti delle persone che hanno assistito al pomeriggio di follia. Sono davvero molti i testimoni che stavano passeggiando in centro e che si sono trovati di fronte ad una scena a dir poco agghiacciante. L’uomo infatti avrebbe atteso la sua ragazza all’uscita del sottopassaggio, per gettarle addosso dell’acido contenuto in una bottiglietta di plastica, e che a quanto pare le avrebbe colpito parte del viso.

La sua furia non si è fermata, e ha cercato di finirla con un coltello proprio all’interno del ristorante. A bloccarlo sono stati i dipendenti e il titolare dell’attività, che sono riusciti anche a disarmarlo. La ragazza è stata soccorsa dalla Croce Verde che dopo averle prestato le prime cure l’ha trasportata all’ospedale di Civitanova. Per fortuna la trentenne non è in pericolo di vita e sembra che l’acido non le abbia colpito la vista. Il personale medico in queste ore la sta sottoponendo ad un intervento chirurgico all’addome, nella zona in cui la donna è stata raggiunta dai fendenti.

Giuseppina Gazzella

Classe 1984, marchigiana di nascita, cittadina del mondo per natura. Scrive e canta con la consapevolezza, la voglia e la pretesa di fare meglio ogni giorno, e di crescere sempre, perché sentirsi arrivati equivale all’essere morti.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: