Cancro al seno, informazione e prevenzione. La cultura per la salute

Informazione, cultura e sport. L’impegno nella divulgazione corretta delle informazioni sulla prevenzione, il trattamento ed il periodo post operatorio nelle donne colpite da cancro al seno.

Conferenza Stampa. Venerdì 21 settembre, ore 11
Sala del Carroccio, Campidoglio

“L’importanza della prevenzione e la conoscenza delle molteplici possibilità che hanno oggi le donne colpite da cancro al seno, sono per noi lo stimolo ideale a fare quanto nelle nostre possibilità per sostenere la divulgazione delle informazioni”. Dichiara Sheyla Bobba direttore del blog d’informazioni senzabarcode.it. “Abbiamo deciso di mettere a disposizione il nostro canale di comunicazione avvalendoci del sostegno di professionisti che vivono costantemente a contatto con le persone che soffrono e si battono per rendere migliore la loro vita”.

“Sono convinta” continua la Bobba “che, per arginare informazioni scorrette e peggio fake news, sia necessario lasciare la parola a chi è titolato, specialmente in temi così delicati, limitandosi a creare incontri e possibilità tra professionisti ed utenti”.

Per questo SenzaBarcode, con il sostegno e la collaborazione del capogruppo della Lega in Campidoglio Maurizio Politi e Fabrizio Santori, membro del Direttivo del coordinamento regionale della Lega, ha organizzato la conferenza stampa di venerdì 21 settembre, ore 11.

“L’informazione deve essere completa e a 360 gradi” dichiara il professore Fabio Santanelli di Pompeo Dipartimento di Chirurgia Plastica, Ospedale Sant’Andrea, Facoltà di Medicina e Psicologia “Sapienza” Università di Roma. “Oggi trattare il cancro della mammella, che è sicuramente una diagnosi spiacevole da dover accertare, non è più come un tempo. Ma è necessario essere consapevoli perché le metodiche ricostruttive si sono evolute moltissimo. Oggi abbiamo la possibilità di ricostruire la mammella senza una protesi, ma utilizzando i tessuti stessi della paziente” conclude Santanelli di Pompeo qui l’intervista video di SenzaBarcode.

Di screening e prevenzione ne parlerà la dottoressa Luciana Dragone del Dipartimento di prevenzione – u.O.C. Programmi di screening ASL Roma E, che fornirà anche interessanti dati riferiti al territorio di Roma e del Lazio.

Particolare attenzione alle donne anche nel periodo post operatorio

Le Pagaie Rosa Onlus saranno rappresentate dalla presidente Maria Grazia Punzo – qui l’intervista di SenzaBarcode. “La nostra è una disciplina sportiva di squadra” spiega la Punzo. “Dalla squadra si trae anche forza. Se una di noi, per un qualsiasi motivo, non dovesse sentirsela di continuare, sa di poter sempre contare sulle altre”.

La conferenza si conclude con il saluto di Roberta Melasecca e Brunello Cavalli e la proposta culturale di SenzaBarcode con l’invito a partecipare alla festa del 29 settembre – qui informazione e accredito – dove tra le altre cose, saranno premiati i vincitori dei concorsi Bloggami e ArtèLibertà

Interverranno:

Dottoressa Luciana Dragone
Uosd Coordinamento Programmi di Screening ASL Roma E.
Professore Fabio Santanelli di Pompeo
Dipartimento di Chirurgia Plastica, Ospedale Sant’Andrea, Facoltà di Medicina e Psicologia “Sapienza” Università di Roma.
Maria Grazia Punzo
Presidente Pagaie rosa – Dragon Boat.
Brunello Cavalli
Editore, SBC edizioni www.sbcedizioni.com.
Roberta Melasecca
Architect, Editor, Press Office and Curator for Art Architecture Design.
Sheyla Bobba
direttore di www.senzabarcode.it.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: