Leonardo Express, Fiera Roma chiede una fermata a Babbo Natale

Fiera Roma scrive una lettera a Babbo Natale per intercedere con Trenitalia: “Leonardo Express può fermarsi anche da me?”.

Leonardo Express, un gioiello che parte dall’Aeroporto Leonardo Da Vinci e, in 32 minuti, porta alla stazione principale di Roma. Unico treno che viaggia anche in caso di sciopero, una partenza ogni 15 minuti, 30 solo in alcune fasce orarie. Possibilità di trasportare, gratuitamente, il bagaglio e i bimbi fino a 12 anni non pagano il biglietto. Al costo di 14 euro si arriva alla Stazione Termini senza stress e preoccupazioni;  un bel miracolo firmato Trenitalia.

Giulio Cesare deve sapere che il suo bel Foro romano ora è stato spostato un pochino fuori dal centro della città e che, come recita un bel video, “i popoli giungono per ammirare quest’opera da ogni angolo dell’impero”. Poco importa se si chiama Foro Romano o Fiera di Roma, l’importante è che il buon Giulio non venga a sapere cosa devono passare queste “genti” per giungervi.

Dall’Aeroporto di Fiumicino la maggior parte dei turisti (siano business, culturali o di altro genere), arriva a Roma Termini tramite il su citato Leonardo Express, una parte sfrutta i bus senza fermate intermedie e una restante parte prende un taxi a non meno di 35 euro. Se vuole raggiungere via Portuese 1645 per il moderno Foro, il nostro turista, sarà costretto a tornare indietro e prendere un treno per Fiera Roma, paradossalmente a pochi chilometri dal punto di partenza.

Sappiamo che il Leonardo Express è di competenza di Trenitalia ma non capiamo proprio perché non effettua una fermata intermedia tra Fiumicino e Termini. Quale può essere l’impedimento?

Tutte le Fiere del mondo sono collegate agli Aeroporti e stazioni centrali. A Roma abbiamo, anche su questo, l’esclusivo ufficio complicazione cose semplici, eppure basterebbe far fermare il Leonardo Express anche a Fiera Roma, una soluzione semplicissima che comporterebbe più utenti e giusto una manciata di minuti in più di percorrenza.

È per questo che Fiera ha scritto la letterina a Babbo Natale (gli resta solo lui), chiede solo una fermata. Il video è simpatico e mi domando se anche Trenitalia si è fatta una risata, amara. Magari ci spiegherà perché la Fiera della capitale d’Italia, Paese nel G7, non ha diritto ad essere collegata con il più importante Aeroporto del centro che è, guarda caso, a pochi chilometri.

Risulta francamente difficile credere che l’Azienda non abbia colto l’importanza e l’opportunità di crescita che darebbe quella fermata, a Fiera, Roma e il Lazio e alla stessa Trenitalia. Il sistema fieristico italiano è secondo in Europa, dopo la Germania e quarto al mondo, genera circa 60 miliardi di euro. Vale la pena effettuare una sosta.


Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: