Protezione Civile Arvalia, raccolta fondi per il Comune di Amatrice

Ricostruiamo Insieme: una raccolta fondi all’insegna della musica a favore del Comune di Amatrice.

A distanza di oltre un mese dal sisma, la solidarietà unisce ancora cittadini e volontari. Domenica 9 ottobre, si terrà l’evento di beneficenza Ricostruiamo Insieme presso l’Auditorium della Tecnica di Roma. La raccolta fondi per Amatrice sarà anche un’occasione per gustare un aperitivo all’insegna della musica, grazie alla partecipazione di Miriam Meghnagi, cantante internazionale e madrina della serata.

Ricostruiamo Insieme è promosso da associazioni culturali e di volontariato, quali Istituto Italiano per l’Asia e il Mediterraneo, Associazione Donatori di Sangue, Vivi Vejo, Camminare Insieme, Associazione Internazionale Karol Wojtyla, Roma Alfa 10 e Protezione Civile Arvalia.

Luciano Trauzzola, presidente di Protezione Civile Arvalia

poster“Non dobbiamo mai abbassare la guardia – commenta Luciano Trauzzola, presidente di Protezione Civile Arvalia – il sisma che ha colpito Amatrice ci ricorda l’importanza della prevenzione”. Il terremoto del 24 agosto 2016 del Centro Italia ha provocato 234 vittime ad Amatrice e la distruzione di gran parte degli edifici. Nelle ore successive, grande è stata la mobilitazione dei cittadini italiani per donare vestiti e generi alimentari.

“Il tempo passa e siamo abituati ad accettare le disgrazie. Ma vederle è un conto, viverle è un altro – conclude Trauzzola – ecco perché vogliamo stare vicini a quelle persone che hanno perso la loro casa, i loro beni, la loro storia”.

Appuntamento per domenica 9 ottobre, alle ore 18.00 in via dell’Astronomia 30. L’incasso sarà devoluto interamente a favore del Comune di Amatrice.

 

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: