Olimpiadi, Celli ” Angelo Diario offende atleti olimpici”

Olimpiadi, Sveltlana Celli, consigliere capitolino, lista Civica “Presidente Commissione Capitolina Sport, Angelo Diario, offende atleti olimpici”.

“Lascia sinceramente esterrefatti leggere il commento del Presidente della Commissione Capitolina Sport, on. Angelo Diario, alla lettera di sostegno alla candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024, indirizzata al sindaco Raggi dagli atleti azzurri medagliati a Rio.

A prescindere dalle motivazioni dietro il No alle Olimpiadi (posizione, peraltro, che nel M5S non tutti condividono, vedi Appendino, Berdini e, fino a qualche settimana fa, Di Maio) sulle quali non entro in questa sede, a colpire negativamente è il tono usato dall’on. Diario.

Insinuare che i nostri atleti siano stati costretti – come? E dietro quale fantomatica minaccia? – a firmare la lettera o che, addirittura, non ne capiscano il significato, oltre che scortese, è anche grave e autolesionistico, perché palesa a tutti ciò che il presidente Diario pensa realmente dei nostri atleti”, lo ha dichiarato in una nota Svetlana Celli, vicepresidente della Commissione Capitolina Sport.

“Ormai è risaputo che per gli esponenti del M5S, chi non la pensa come loro o è disonesto, o è colluso, o è stupido.  Ma pensavo che, per pudore, simili insulti non sarebbero stati estesi anche a chi con incondizionato impegno e sacrificio ha conquistato il tetto del mondo.

Un risultato che l’on. Diario non credo riuscirà mai ad eguagliare. Simili dimostrazioni di presunzione ed immotivata arroganza cozzano con i valori fondamentali di rispetto, tolleranza e condivisione sui quali si fonda la pratica sportiva. Valori che, evidentemente, sfuggono al presidente della Commissione Sport”.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: