25 maggio Sciopero esternalizzati Policlinico Tor Vergata

USb indice per il 25 maggio lo sciopero al Policlinico Tor Vergata, aderiranno i lavoratori esternalizzati in appalto. Roma, piazza Oderico Da Pordenone –  ore 10.00

La USB ha indetto per il 25 maggio prossimo lo sciopero dei lavoratori esternalizzati in appalto del Policlinico Tor Vergata, che lo stesso giorno saranno in presidio insieme ai comitati territoriali degli utenti sotto la Regione Lazio, in piazza Oderico Da Pordenone, dalle ore 10.00. Per gli oltre 300 lavoratori esternalizzati in appalto del PTV si trascina da mesi e senza soluzioni la trattativa sugli esuberi dichiarati dalle cooperative affidatarie dell’appalto. La vertenza riguarda anche gli eccessivi carichi, la pessima organizzazione del lavoro e le differenze retributive che devono essere riconosciute in virtù del cambio di contratto applicato.

Saranno in presidio sotto la Regione anche i rappresentanti di diversi comitati territoriali, che hanno avviato una raccolta di firme per chiedere il potenziamento e l’ampliamento dei servizi sanitari nel popoloso quadrante della capitale.Alla fine dello scorso anno il Presidente Zingaretti aveva promesso il potenziamento del PTV, assegnando al Policlinico ben 74 posti letto in più. Ma ancora oggi è tutto rimasto solo sulla carta. L’USB ha richiesto un incontro al Presidente, per rappresentare sia le problematiche dei lavoratori, che rischiano la cassa integrazione, sia le ragioni dei comitati degli utenti, che acquisiscono ancor più rilevanza in vista del prossimo Giubileo.

L’USB e i lavoratori sono convinti che potenziare il PTV come programmato permetterebbe di superare il problema degli ingiustificati esuberi dichiarati dagli appaltanti. Per queste ragioni l’USB, i lavoratori e i comitati continueranno a battersi insieme.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: