Vigili e Capodanno, il Grande inganno di Stato

Facciamo un passo indietro rispetto alla notte di Capodanno e alle presunte assenze dei vigili “fannulloni” per arrivare a svelare una delle più grosse montature mediatiche degli ultimi anni.

Partiamo su ciò che è legittimo fare da parte del potere e ciò che è legittimo fare da parte dei sindacati. Il potere in questo caso è quello del Sindaco Ignazio Marino e del premier Matteo Renzi, la legittima protesta è quella dei sindacati che hanno deciso, praticamente tutte le sigle sindacali, di chiedere l’astensione dagli stra-ordinari di Capodanno. Ricordiamo a tutti che gli stra-ordinari sono appunto fuori dall’ordinario, non obbligatori, ma il dipendente che vi rinuncia perde anche centinaia di euro da un già magro stipendio.

Roma a Capodanno non ha mai avuto problemi di “assenteismo” da parte dei vigili, ora chiamati agenti di Polizia Locale per i maggiori impegni a cui sono demandati, soprattutto di Polizia Giudiziaria. L’amministrazione, non ritenendo di avere numeri sufficienti per impiegare addetti la notte di Capodanno, anche perché oggi l’organico è ridotto ai minimi con una carenza di circa tre mila unità per una Capitale che ha il doppio dell’estensione territoriale di New York e circa tre milioni di abitanti, ha deciso di impiegare il personale di straordinario in modo da garantirsi massima flessibilità oraria, numeri sufficienti agli eventi programmati in tutta la città e ore lavorate pro capite superiore a quelle di un servizio ordinario.

Da circa un anno c’è un contenzioso tra sindacati ed amministrazione in merito al salario accessorio, ovvero quella parte di salario normalmente concordato tra le parti per supplire ai mancati rinnovi del contratto nazionale. L’attuale amministrazione ha deciso legittimamente di voler rivedere il contratto decentrato dei dipendenti capitolini, accampando come scusa i rilievi del MEF -Ministero Economia e Finanze- nel quale in un paio di righe si citano gli stipendi dei dipendenti, e nel restante corposo documento di centinaia di pagine vengono criticati i soldi stanziati per altri sperperi di cui una parte ora è al vaglio degli inquirenti per il caso Mafia Capitale. Ad agosto 2014 l’amministrazione, dopo solo pochi giorni di trattativa vera, fa saltare il tavolo ed impone un atto unilaterale. I sindacati, invece, denunciano che non sono stati tagliati i veri sprechi rilevati dal MEF. Inizia una lunga vertenza: legittima la decisione del muro contro muro da parte dell’amministrazione, come legittima è l’incazzatura dei sindacati che porta ad una decisione: chiedere ai dipendenti di non aderire agli straordinari per un mese intero, dicembre, compreso Natale e Capodanno.

Quindi l’amministrazione ben sapeva da almeno una settimana che non ci sarebbe mai stato un numero sufficiente di agenti in servizio la notte di Capodanno mentre moltissimi, la stragrande maggioranza, erano in ferie concesse dal Comando fin da settembre, ma alla fine dei festeggiamenti viene dichiarata una cifra di oltre l’80% di vigili assenteisti, come se tutti i vigili di Roma fossero dei pazzi fannulloni che si mettono a rischio licenziamento per sfizio. La realtà viene a galla piano piano, ma solo dopo una gogna mediatica di proporzioni devastanti. L’amministrazione, che confidava negli straordinari come negli anni passati, si è ritrovata colpevolmente del tutto impreparata all’evento. La coperta era cortissima! D’urgenza viene attivata la reperibilità che si usa per eventi eccezionali, il Capodanno cade nella stessa data tutti gli anni. La sera del 31, all’ora del cenone, inizia la chiamata in reperibilità, si scopre che negli elenchi al Comando ancora ci sono nomi di persone in pensione, decedute e, addirittura, sospese dal servizio! Dopo questa lunga serata, e la successiva gogna mediatica nazionale irreparabile, si scopre che ben 44 persone su circa mille non rispondono alla presenza senza apparente giustificazione: circa il 4,4% del personale e non oltre l’80% come fatto credere. Ma a questo punto la frittata è fatta. Renzi e Madia prendono la palla al balzo per fare un linciaggio mediatico contro i vigili di Roma ed il pubblico impiego in generale, categorie da sempre poco amate, e tutti i benpensanti chiedono pene severissime, licenziamento libero per tutti e Job Act. Senza nemmeno lasciare spazio a repliche o accertamento sui veri numeri l’inganno mediatico è servito su un piatto d’oro.

Diceva Joseph Goebbels: ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità. Gli assenteisti presunti colpevoli sono 44 su circa mille: il 4,4 %.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

13 pensieri riguardo “Vigili e Capodanno, il Grande inganno di Stato

  • 10 Gennaio 2015 in 10:56
    Permalink

    La stessa porcata dell’opera di Roma, pretesti per licenziare e colpe scaricate sempre sui lavoratori. Schifo governanti di sinistra, io da cigiellino e militante della vecchia e vera sinistra mi vergogno di voi, faccio ammenda per tutte le volte che ho criticato Berlusconi, voi siete il peggio che l’Italia si potesse meritare. Vergognatevi!

  • 8 Gennaio 2015 in 0:00
    Permalink

    Lo straordinario, in quanto tale, è facoltativo in quanto le ore che devono essere lavorate vanno oltre quelle settimanali previste per legge. Vorrei ricordare che lo schiavismo è stato abolito in Europa con il Congresso di Vienna ( 1814 -15).Forse dovrebbe aggiornarsi un pò……………………….

  • 6 Gennaio 2015 in 17:18
    Permalink

    I 1.214 mq si riferiscono, come riporta di seguito il sito di Wikipedia di cui evidentemente hai letto solo le prime righe, alla somma totale di terraferma e acque. Puoi quindi continuare nella lettura dell’articolo!

  • 6 Gennaio 2015 in 14:29
    Permalink

    Non è vero. Lo straordinario è una prestazione straordinaria che non può essere imposta, tranne per motivi appunto ‘straordinari’ come per es. un incidente stradale. Io appunto operatore di strada sono obbligato a trattenermi al lavoro per concludere un emergenza. Non può essere invece programmato e fatto passare come attività di lavoro ordinario. Per esempio io datore impongo ad un lavoratore di prolungare l’orario di lavoro senza un giustificato motivo. In questo caso, senza emergenze od altre motivazioni, il lavoratore non è obbligato ad effettuare una prestazione straordinaria.
    Informarsi prima di criticare, grazie.

  • 6 Gennaio 2015 in 11:20
    Permalink

    La legge 104 è appunto una legge come quella che prevede la donazione di sangue. Nell’articolo è ben specificato che il personale era in stato di agitazione da più di un anno, e se ci sono stati degli abusi verranno verificati. Che venga, però, verificata la lista dei chiamati all’ultimo momento, la sera del 31 per un evento che cade tutti gli anni nello stesso giorno alla stessa ora, non aggiornate da anni contenente deceduti, pensionati, sospesi, trasferiti in altro ente, malati a lunga degenza per malattie personali o dovute al servizio. Quando le forze di polizia a settembre minacciarono di creare disagi ai palazzi, il potere impazzì minacciando di tutto. Senza di loro la poltrona dorato dei palazzi non sarebbe stata più così al sicuro: stiamo parlando di Polizia di Stato e Carabinieri. Ricordiamo a tutti che il Capodanno si è svolto regolarmente e le cifre date dal Campidoglio -600 mila cittadini presenti agli eventi- sono state da più fonti smentite, addirittura alcuni le hanno ridotte di dieci volte. A questo link la memoria recente degli eventi: https://www.ilfattoquotidiano.it/2014/09/05/blocco-degli-stipendi-ai-dipendenti-statali-polizia-e-carabinieri-scendono-in-piazza/1111143/

  • 6 Gennaio 2015 in 11:05
    Permalink

    Gentile Cesare, l’amministrazione ha chiesto l’adesione alle ore di straordinario per il Capodanno con termine per l’adesione intorno al 20 dicembre (dovrebbe essere il 23), i sindacati in stato di agitazione hanno proposto ai lavoratori di non aderire. La stessa amministrazione successivamente non ha chiamato singolarmente il dipendente per imporgli le ore di straordinario, nel caso lo avesse fatto, però, la Corte di Cassazione ha ritenuto legittimo il rifiuto del dipendente in base al loro contratto. La invitiamo a leggere la sentenza a questo link: https://www.fials.it/read_news.php?id=803&tipo=content#.VKuxjNKG8WO

  • 5 Gennaio 2015 in 18:58
    Permalink

    Non mi è chiaro come mai se i vigili erano fuori servizio sono dovuti ricorrere a malattie, 104 e donazioni di sangue. Se non sei di turno ti metti in malattia, prendi la 104 o porti il certificato di donazione del sangue? Non è che ce state a marcià con la disinformazione?

  • 5 Gennaio 2015 in 15:22
    Permalink

    “Ricordiamo a tutti che gli stra-ordinari sono appunto fuori dall’ordinario, non obbligatori”. Frase sbagliatissima. Gli straordinari sono fuori dall’ordinario ma SONO obbligatori; vieni comandato, vai, fai il tuo lavoro e per questa prestazione extra ricevi un pagamento straordinario. Con queste false premesse, la mia lettura dell’articolo dunque finisce qui. Grazie

  • 5 Gennaio 2015 in 14:17
    Permalink

    Forse Lei non ha letto i dati giusti: New York superficie: 784 km, Roma 1287. Non sono stati fatti paragoni con la popolazione, che cmq è vero, risulta essere a Roma di 2 870 528: né 2,6 e né 2,7, ma l’ultimo dato è di luglio 2014. Saluti

  • 5 Gennaio 2015 in 13:08
    Permalink

    new york 1214 km2, 8,4 milioni di abitanti. roma 1285 km2, 2,7 milioni di abitanti. se dai informazioni fasulle come posso andare avanti a leggere?

  • 5 Gennaio 2015 in 10:42
    Permalink

    Intendi che non lo vedi in bacheca? Forse sono le impostazioni del tuo Facebook… Prova a copiare direttamente l’url

  • 5 Gennaio 2015 in 9:38
    Permalink

    perchè, nonostante abbia condiviso più volte l’articolo sul mio profilo fb, non arriva niente??? grazie

  • 5 Gennaio 2015 in 0:53
    Permalink

    Ha fornito una lettura intelligente dei fatti. Complimenti e grazie 🙂

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: