CasaPound sit-in in Campidoglio: Marino dimettiti elezioni subito

Mafia capitale: CasaPound ‘assedia’ il Campidoglio, maxistriscione e in centinaia al sit-in ‘Marino dimettiti, elezioni subito’

Roma, 10 dicembre – CasaPound Italia ‘assedia’ il Campidoglio. Un enorme striscione srotolato sulle scale del Comune con su scritto “Marino dimettiti! Elezioni subito!”, slogan, tricolori e bandiere con la tartaruga frecciata: così qualche centinaio di militanti di Cpi, al grido di “Salviamo Roma“, stanno manifestando nella piazza del Marc’Aurelio per chiedere che si torni alle urne dopo lo scandalo nato dall’inchiesta mafia capitale. Un’indagine, sottolinea il movimento, “che ha svelato gli appetiti insaziabili non solo delle lobbies criminali ma anche di una politica senza coscienza, che è pronta a svendersi per un piatto di lenticchie”.

“Il sindaco ce la sta mettendo tutta per tirarsi fuori da ogni responsabilità, ma l’immagine di Roma che esce dall’inchiesta ‘Mondo di mezzo‘ è devastante e non lo lascia certo indenne – spiega Simone Di Stefano, vicepresidente di CasaPound Italia – Un assessore e il presidente del Consiglio Comunale indagati non consentono a Marino di rivendicare, come pure ha fatto, la trasparenza della sua amministrazione e la sua estraneità a un sistema criminale che faceva affari sotto il suo naso. E il Pd non ha fatto meglio di lui: fino a ieri era pronto a scaricarlo, oggi lo difende a spada tratta terrorizzato dal pericolo del ritorno alle urne. Dall’indagine è emersa una ‘mafia trasversale’ che ha avvelenato la città: abbiamo visto le mani di alcuni del Pd, esattamente come quelle di alcuni del Pdl, posarsi avide sul business dell’accoglienza, abbiamo sentito raccontare dell’ex vice capo di gabinetto di Veltroni che prendeva ‘uno stipendio’ dalla ‘cosca’. Al di là delle responsabilità penali specifiche, di fronte a un sistema criminale che agisce indisturbato all’interno delle istituzioni, le dimissioni sarebbero il ‘minimo sindacale’ per un primo cittadino che si rispetti”.

“Su cento indagati, nemmeno uno è di CasaPound. E’ per questo che tocca a noi salvare Roma e che ora siamo qui in Campidoglio. Se Marino non si vuole dimettere, allora la giunta va sciolta. Se non per mafia, quanto meno per inettitudine“, conclude Di Stefano.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: