Flash Velletri: Scaduta la TARI ora tocca alla Tasi

E’ appena passata la scadenza del pagamento della TARI e subito i contribuenti devono fare i conti per il pagamento dell’acconto TASI avente scadenza 16 ottobre 2014.

La Tasi (Tributo per i servizi indivisibili) deve essere calcolata direttamente dai contribuenti, non aspettatevi quindi comunicazioni o bollettini inviati dal Comune o dalla Velletri Servizi. I contribuenti possono utilizzare il motore di calcolo presente sul sito del Comune di Velletri, inserendo i dati catastali dell’immobile ed i propri dati anagrafici. Il programma permette di stampare i modelli f24 idonei al pagamento dell’acconto. La Tasi, per l’anno 2014, deve essere pagata unicamente dai proprietari di abitazioni principali (esclusi gli immobili di lusso perché sono già stati tassati ai fini IMU) e relative pertinenze (C2, C6 e C7) e dai proprietari di fabbricati rurali strumentali.

Per l’anno in corso, nel Comune di Velletri, nulla e’ dovuto dagli inquilini. Per le prime case l’aliquota della Tasi e’ stata stabilita pari al 3,3 per mille con una detrazione di 70,00 euro per ogni nucleo familiare e un’ulteriore detrazione di 25,00 euro per ogni figlio convivente (massimo 4) con età inferiore a 26 anni e fiscalmente a carico. La base imponibile per il calcolo della tasi si ottiene aumentando la rendita catastale del 5% (rivalutazione) e poi moltiplicandola per 160.
Anche gli immobili dati in uso gratuito ad un familiare in linea retta entro il primo grado (es.padre-figlio) vengono tassati ai fini Tasi per la parte relativa alla rendita fino a 500,00 euro (la parte eccedente tale importo, infatti, e’ stata gia’ tassata ai fini Imu). In tale ipotesi il comodante calcolerà il tributo applicando alla rendita catastale l’aliquota del 3,3 per mille e detraendo all’imposta unicamente 35,00 euro (non esiste la possibilità di detrazioni per figli conviventi). La possibilità di assimilare ad abitazione principale le case date in comodato d’uso e’ condizionata alla presentazione entro il 16 dicembre 2014 presso la Velletri Servizi di una autodichiarazione il cui modello e’ disponibile sempre sul sito del Comune di Velletri.

I fabbricati rurali strumentali vengono tassati con aliquota dell’1 per mille mentre i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita, fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati, vengono tassati al 2,5 per mille. Il versamento dell’acconto è pari al 50% dell’importo dovuto, il restante 50% dovrà essere versato entro il 16 dicembre 2014 insieme al saldo Imu (per coloro che dovranno versarla).

Per maggiori informazioni e’ possibile consultare il sito internet comunale oppure rivolgersi al competente ufficio della Velletri Servizi SpA ubicato in V.le dei Volsci,57- tel. 069631533 oppure presso l’Ufficio Tributi del Comune di Velletri oppure presso l’Assessorato ai Tributi.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: