Flash VdA: Adunanza Consiglio regionale

Il Consiglio regionale si riunirà giovedì 9 e venerdì 10 ottobre 2014, con inizio alle ore 9.00, per trattare un ordine del giorno composto di 35 oggetti, tra cui 5 interrogazioni e 25 interpellanze.

I Consiglieri provvederanno inoltre all’accettazione delle dimissioni rassegnate dalla Consigliera Marilena Péaquin Bertolin dalla carica di Vicepresidente dell’Assemblea e alla sua sostituzione. L’Aula aveva deciso di rimandare la trattazione di questo punto nell’ultima adunanza del 24 e 25 settembre 2014.

Riguardo alle interrogazioni, il Movimento 5 Stelle ha voluto approfondire la pubblicità fornita ai competenti uffici regionali sull’utilizzo della nuova prassi per la revisione degli automezzi, mentre il gruppo Alpe ha proposto quattro iniziative, riguardanti l’informazione ai Consorzi di miglioramento fondiario sullo stato della graduatoria ufficiale dei piani di riordino fondiario; l’avvio di una campagna promozionale del nuovo percorso pedestre “Bassa Via della Valle d’Aosta”; i ritardi nella consegna dei lavori per la realizzazione del quarto lotto della discarica di Brissogne; gli sviluppi del dossier relativo all’edificio denominato ex-Hôtel Lanterna di Saint-Pierre.

In merito alle interpellanze, il gruppo Alpe ne ha presentate cinque: mancata realizzazione degli interventi di ottimizzazione dell’efficienza energetica dell’edificio sede della Pépinière d’Entreprises; eventuale cambio di destinazione d’uso della struttura dell’aerostazione dell’aeroporto regionale; modalità di realizzazione dei lavori di protezione dell’abitato di La Palud nel comune di Courmayeur; soluzioni per il superamento delle criticità emerse nell’applicazione delle norme antisismiche nel periodo transitorio di cui alla legge regionale di riferimento (30 giugno 2009-22 ottobre 2013); adozione dei libri di testo nella scuola primaria e secondaria per il prossimo anno scolastico.

Il gruppo Movimento 5 Stelle ha depositato tre interpellanze: la prima riguarda i criteri per l’acquisto di articoli di carattere promozionale sull’immagine della Valle d’Aosta, la seconda parla della politica tariffaria praticata dalla struttura alberghiera della Casinò de la Vallée, la terza tratta delle spese sostenute per la manutenzione del parco autoveicoli della Direzione viabilità dell’Assessorato delle opere pubbliche.

Sette sono le interpellanze del gruppo PD-SinistraVdA, concernenti: le sedi e il personale dipendente delle società “Nuova Università Valdostana” e “Complesso Ospedaliero Umberto Parini”; le modalità di gestione dell’evacuazione in caso di incendio al parcheggio dell’ospedale Parini; le nuove strategie da porre in essere per contrastare il fenomeno dei furti nelle abitazioni; gli effetti della ridefinizione dei Livelli essenziali di assistenza da approfondire nella competente Commissione consiliare; i criteri e le modalità per la fruizione del servizio trasporto disabili; il rispetto delle norme di sicurezza e agibilità degli edifici scolastici; la valutazione da parte della competente Commissione consiliare del materiale scientifico rivenuto nello scavo per l’ampliamento dell’ospedale Parini.

Il gruppo Union Valdôtaine Progressiste ha infine iscritto dieci interpellanze: predisposizione del piano finanziario e degli investimenti da parte delle società autostradali SAV e RAV per il prossimo quinquennio; interventi presso Istituti finanziari per garantire l’apertura di linee di credito nei confronti della Casinò de la Vallée spa; comunicazione agli agricoltori dell’entità dei contributi da liquidare da parte di AGEA; adozione di misure per limitare le prestazioni inappropriate nel settore sanitario; riorganizzazione del sistema di trasporti degli alunni di Champorcher frequentanti i poli scolastici di Pont-Saint-Martin e Verrès; situazione dei progetti giacenti presso l’Assessorato dell’agricoltura presentati dai Consorzi di miglioramento fondiario; istituzione di un tavolo di mediazione per un riconoscimento dei danni arrecati dalla Società Telcha ad operatori economici della città di Aosta; intendimenti in merito all’applicazione della legge 114/2014 recante misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari; eventuale risoluzione del contratto stipulato tra Vallée d’Aoste Structure e Valle d’Aosta Technology per l’utilizzo dell’area ex Tecdis a Châtillon; applicazione delle disposizioni in materia di defiscalizzazione delle accise sul gasolio anche ai mezzi di proprietà degli enti pubblici e delle società partecipate.

Si ricorda che i lavori dell’Assemblea saranno trasmessi in diretta sul sito del Consiglio regionale oltre che sul canale digitale terrestre Aujourd’hui Vallée.

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: