Flash Torino: arrestati due spacciatori. Polizia Municipale

Agenti dei Servizi Mirati della Polizia Municipale hanno arrestato due spacciatori in via Nicola Fabrizi

Agenti dei Servizi Mirati della Polizia Municipale hanno svolto, ieri 19 settembre, in borghese e con auto civili un servizio di controllo tra le vie Brione, Pilo, Medici e corso Lecce dopo aver ricevuto alcune segnalazioni: una di queste riguardava una Lancia Y blu che transitava giornalmente nella zona e veniva avvicinata da tossicodipendenti.

Alle 12.15 circa gli agenti hanno visto passare e seguito la Lancia Y segnalata, che ad un incrocio è stata avvicinata da alcune persone che hanno ricevuto dal passeggero piccoli involucri in cambio di denaro: subito dopo ha ripreso la marcia in direzione di piazza Rivoli, effettuando un’altra “consegna” in via Borgosesia.

Mentre la droga acquistata veniva sequestrata l’auto è stata fermata all’angolo tra via Nicola Fabrizi e corso Lecce: il guidatore, l’italiano 42enne Giuseppe P, si è consegnato agli agenti mentre il passeggero, il 23enne malese Baba C. ha aperto la portiera cercando di fuggire ed ha reagito, ma è stato immobilizzato.

L’auto è stata messa sotto sequestro ed i due accompagnati al Comando con l’accusa di spaccio e, nel caso del giovane malese, di resistenza a pubblico ufficiale: l’italiano è ora agli arresti domiciliari ed il suo complice nelle camere di sicurezza del commissariato San Paolo, in attesa del processo per direttissima.

L’intervento rientra nell’intensificazione dell’attività e nella maggiore presenza in punti della città ritenuti più a rischio da parte della Polizia Municipale, conseguente alla riapertura delle scuole.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: