SULPL informa: studio su impatto nuovo salario accessorio

Nuovo salario accessorio. Continua la battaglia del SULPL per i diritti dei lavoratori. Riceviamo e pubblichiamo importante studio.

Il SULPL ci inoltra uno studio redatto da Alessandro Fortuna relativo alla perdita netta di salario con l’applicazione della nuova normativa contrattuale applicata ad una busta paga di agente Polizia Locale C4. “Quando parlano di salvaguardia dei livelli salariali mentono sapendo di mentire” dichiara la la Segreteria di Roma.

Lo studio però necessita delle seguenti premesse per meglio comprendere la portata estremamente impattante del sistema sulle attuali retribuzioni.
Specificazioni:
1. Lo studio riguarda tre mensilità gennaio, febbraio e marzo dell’anno 2014 che hanno previsto l’erogazione del salario con il vecchio sistema che definiremo “indennitario puro”. Trattasi di importi estratti direttamente dai relativi cedolini di un lavoratore categoria C4. Da essi sono stati riportate in tabella le voci che sono cessanti secondo il nuovo sistema e che quindi oggi al 21 luglio 2014 sono ancora percepite ma che a nuovo contratto decentrato in essere non saranno più erogate.
2. Trattasi di lavoratore turnista, che svolge il 100% del servizio qualificabile “esterno” e che copre in media 2,2 notti-festivi per mese
3. Nei 3 mesi in esami il lavoratore ha seguito la rituale turnazione mattina/ pomeriggio coprendo anche turni di seminotte
In ragione di queste 2 premesse il lavoratore è risultato rientrare nella c.d. categoria C di “ESTERNO OPERATIVO” secondo la nomenclatura adottata dall’ente.

Tale fascia comporta l’accesso alla aliquota teorica massima erogabile del salario accessorio sulla base della produttività di tipo A, ovvero quella legata alla presenza ed alla flessibilità. La quota A rappresenta il 70% della produttività teorica messa a disposizione per il dipendente mentre la restante quota B coprirà il restante 30% che verrà erogato a fine anno e sulla base di criteri perlomeno aleatori.
Ad ogni buon conto abbiamo PRODUTTIVITA’ COMPLESSIVA per cat. C ESTERNO OPERATIVO 2500 EURO
1750 euro (quota A) + 750 euro (quota B) = 2500 euro
La quota A che a livello teorico può essere erogata mensilmente è di
1750:12= 145,83 euro mensili

Lo studio Completo è in allegato, consiglio personalmente a tutti gli agenti di Polizia Locale di Roma Capitale di leggere attentamente questo documento, scaricarlo e prendere coscienza del fatto che il 31 luglio è vicino.scadrà!

Sheyla Bobba

Classe 1978. Un giorno ha pensato che SenzaBarcode era il nome giusto per definirsi, poi ha fondato il sito. Qualche tempo dopo voleva una voce, e ha fondato la WebRadio. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: