Si apra il sipario: La bellezza e i Sogni (in una bella notte di mezza estate)

Al Teatro Arvalia va in scena la bellezza, con la gioia e l’amore, trovate lacrime e sorrisi insieme alla bruttezza. Si apre il sipario sui Sogni (in una bella notte di mezza estate)

Abbiamo partecipato alla prima e voi avete tempo fino al 16 marzo, al Teatro Arvalia di Via Quirino Majorana 139 a Roma, potete godere di uno spettacolo “altro”.  Ispirato ai personaggi, più che al testo, di Sogno di una notte di mezza estate,   Pietro Dattola ha scritto e diretto un’ora ricca di emozioni, contrastanti e incisive, lacrime e risate, ma specialmente riflessioni.

La paura della “bruttezza“, la goffaggine e semplicità di chi è certo non meritare nulla, di chi si accontenta – e quasi ne gode perché gli pare già molto – d’essere uno strumento, sfruttato e mal trattato. La spavalderia di chi sa d’essere bello, si sente bello e sicuro e si lascia cullare dalla certezza d’essere arrivato, là in cima, là dove stanno solo i migliori, quelli che possono scegliere per gli altri. Ci sono i sogni, dei belli e brutti, sogni leggeri e complicati. Sogni che, qualora si avverassero, sarebbero incubi.

Pietro Dattola ci regala uno spettacolo che non prevede scenografia, diventa tutto inutile: basta la luce, un fiore e due attori, Simone Tessa e Flavia Germana de Lipsis che danno vita a  Ermia, Puck, Elena, Demetrio, Bottone, Titania . I personaggi shakespeariani si muovono tra limousine e altri sogni, altri viaggi ed altri pensieri. Flavia Germana de Lipsis  mi racconta di aver pianto e riso tanto ma lo spettacolo le scorre via veloce veloce “come fossero 15 minuti”. Simone Tessa parla di binari, ne prende uno o l’altro e ci porta con lui nel viaggio. Di lei vi resteranno impresse le mani, di lui gli occhi, entrambi…

Il Teatro Arvalia è una piccola culla per gli attori, contiene le loro bellezze e arti circondato da un parco ed una passeggiata che già aiutano a far bei sogni e vi condurranno, alla fine dello spettacolo quando gli attori saranno tornati tra “i mortali”, a riflettere sulla bellezza e sul suo significato.

[youtube]https://youtu.be/GRJtIDqfSCM[/youtube]

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

3 pensieri riguardo “Si apra il sipario: La bellezza e i Sogni (in una bella notte di mezza estate)

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: