René Lacoste: giocatore di tennis, genio e stilista di moda

L’immagine del tennis da sempre si incrocia con quella della moda e la storia di René Lacoste ne è la prova.

Oggi vogliamo parlarvi in poche righe di uno sportivo che è stato simbolo di classe ed eleganza, ma sopratutto, testimonial di uno sport di classe che già nel 1933 diventò simbolo di glamour. Lanciando un brand come Lacoste il tennista è diventato un mito, ed ha trasformato il suo cognome in uno dei brand più conosciuti al mondo. Non tutti infatti conoscono la storia di questo campione, pioniere di un mondo sportivo così vicino alla moda.

Jean René Lacoste nato a Parigi nel 1904 ci ha lasciato nel 1996. La sua vita da tennista ha subito mostrato quella che è la verve di un campione. Con i suoi amici e colleghi Jaque Brugnon, Henri Cochet e Jean Borotra formò una squadra invincibile, che vinse per ben sei stagioni consecutive la Coppa Davis. Già in quel periodo i suoi compagni, e la stampa, gli affibbiarono il sopranome di Coccodrillo. Questo curioso nomignolo fu dovuto ad una scommessa vinta con il capitano della sua squadra, il quale gli promise una borsa di coccodrillo dopo una vittoria. Una vita sempre sotto i riflettori, piena di vittorie, soddisfazioni e creatività. Non tutti sanno che si deve a lui l’introduzione nel tennis della prima racchetta in metallo e della prima macchina “spara palle”. Tra i riconoscimenti più grossi per lui c’è stato il riconoscimento nell’International Tennis Hall Of Fame, e sicuramente, fuori dallo sport, soddisfazioni come quella avuta con la creazione della prima t-shirt Lacoste e la creazione di un brand che è diventato storico.

Nell’abbigliamento infatti René si distinse subito per il suo marchio del coccodrillo, marchio che ha poi portato sulle famose polo firmate con il suo cognome. Tutt’oggi, per coloro che praticano il tennis, questo abbigliamento sportivo ma glamour porta la sua firma e la sua classe. Potete farvene un idea visitando la moda per i tennisti su www.zalando.it, dove si può vedere chiaramente come il trend lanciato da René sia ancora attuale. René ha poi continuato la sua carriera da imprenditore e stilista producendo capi di abbigliamento per il golf (sport della moglie), e sfogando la sua fantasia in altre creazioni curiose.

Una vita da”vincente” che anche se può sembrare lontana storicamente è adatta a raccontarci come sia possibile avere successo avendo idee, volontà e tenacia. Una di quelle storie che i giovani sportivi di oggi, ma sopratutto i giovani imprenditori, devono tenere a mente. Storie come questa sono un serio punto di riferimento per tutti, e parlarne in questo periodo non può fare altro che bene. Oggi infatti i giovani, anche se stanno affrontando una grossa crisi, devono avere degli obbiettivi e farsi forza anche guardando ai miti del passato e prendendo spunto ed esempio da campioni nella vita come lo è stato René Lacoste. Per coloro che vogliono approfondire di più la storia e la vita di questo grande campione possono leggere un interessante biografia dove troverete molte altri dettagli e curiosità.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: