Vacanze in montagna a Natale: low cost e sulla neve

Le feste natalizie sono ormai dietro l’angolo e come ogni anno si susseguono indagini e ricerche di mercato per capire quali saranno le scelte dei viaggiatori in fatto di mete, ma anche di budget e di “tipologia” di soggiorno.

vacanza in montagna

I risultati emersi per le partenze natalizie 2013 non sono poi così sorprendenti; dalle tante ricerche condotte, infatti, è emerso che le più gettonate saranno le “mini-vacanze” vale a dire soggiorni di circa 2-3 giorni con un prezzo base di circa 250-300 euro.

Se, quindi, da un lato non si rinuncia a partire e a concedersi una piccola pausa dal quotidiano, dall’altro i viaggiatori del tempo della perenne crisi, sono molto attenti al budget e alle possibilità di risparmio.

Per quanto riguarda le destinazioni, anche quest’anno le preferite in assoluto saranno le vacanze in montagna, ovvero le località sciistiche italiane e non, ma andranno molto bene anche le città d’arte che registreranno un incremento delle presenze rispetto allo scorso anno.

Solo una piccola percentuale di viaggiatori opterà invece per mete lontane o per luoghi esotici, considerate troppo dispendiose e comunque “inadatte” al concetto di “mini-vacanze”.

A quanto sembra a partire saranno soprattutto i giovani; circa il 44% dei viaggiatori di Natale ha infatti meno di 34 anni e si accompagnerà soprattutto a un gruppo di amici, mentre diminuiscono coloro che decidono di partire con la famiglia. Un altro dato molto interessante è quello relativo ai viaggiatori solitari; quest’anno saranno ben il 7% coloro che partiranno da soli, segnando un incremento di circa il 2% rispetto allo scorso anno.

Vacanze sulla neve: il must è il risparmio

natale-montagna

Le destinazioni predilette per le vacanze natalizie saranno, come visto, le località montane dove la stagione sciistica è ormai entrata nel vivo. Generalmente considerate dispendiose, soprattutto per chi viaggia in famiglia, anche le località di montagna si sono adeguate alle nuove richieste dei viaggiatori, proponendo delle soluzioni di viaggio alla portata di qualunque portafoglio.

Ma quali sono le mete di montagna preferite dai viaggiatori?

Ai primi posti nelle preferenze dei viaggiatori si posizionano delle destinazioni “storiche” come Cortina d’Ampezzo, Madonna di Campiglio e Courmayeur, mete molto “glamour”, capaci di coniugare paesaggi da sogno con eccellenti piste da sci e con una vivace vita notturna; insomma un mix perfetto in grado di soddisfare qualunque viaggiatore.

Accanto alle destinazioni più note, ci sono poi una serie di località dai nomi forse meno “celebrati”, ma ugualmente affascinanti.

Tra le destinazioni top per una vacanza in montagna, bisogna quindi annoverare Santa Cristina Val Gardena, in Trentino Alto Adige, dove si trova la storica pista Saslong, per intenderci quella che ospita la Coppa del Mondo di discesa libera. Sempre in Trentino Alto Adige, vi consigliamo La Villa, con la magnifica pista Gran Risa, in Lombardia c’è da ricordare Livigno, mentre in Piemonte una delle destinazioni più gettonate è certamente Sestriere.

A conquistare il maggior numero di prenotazioni per le vacanze di Natale sarà però la Valle d’Aosta( con Courmayeur), seguita da Lombardia e dal Trentino Alto Adige.

Se le località montane saranno le preferite, molto bene andranno anche le città d’arte sia italiane che straniere. In aumento, anche coloro che opteranno per destinazioni europee, segnando rispetto al 2012 un incremento del 2% (dal 22% al 24%).

A crescere saranno anche le destinazioni del Medio Oriente e dell’Estremo Oriente, mente in calo sono le mete Nord Americane, che sembrano cedere il passo alle località del Sud America.

E per i ritardatari? 

montagnaSe non avete ancora prenotato un viaggio ma non avete alcuna intenzione di passare tutte le feste a casa, sappiate che trovare una vacanza all’ultimo minuto con un budget ridotto non è impossibile. Una recente indagine di mercato ha mostrato che per i ritardatari, le migliori destinazioni europee dove festeggiare il nuovo anno sono Edimburgo, Londra, Barcellona e Siviglia, mentre in Italia le migliori città d’arte per rapporto qualità/prezzo sono Milano, Roma e Firenze.  

Carmine Di Donato

Sin da piccolo ho avuto passione per l’informatica, e crescendo ho sviluppato una gran predisposizione per il disegno, ma anche per la natura, tanto che mi sono laureato in Scienze e Tecnologie per l’ambiente. Le mie più grandi passioni oggi? Scrivere, i Social Network e lo Sport. Seguitemi su: Twitter: @car_didonato o Google +: carminedidonato

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: