Villaggio della legalità: Simeone (FI), Atto ignobile

Villaggio della Legalità: Comunicato stampa di Simeone, indignato per il vile ed ennesimo attacco all’ex camping abusivo, che dal 2011 è diventato la sede di Libera a Borgo Sabotino.

simeone “Villaggio della Legalità, Simeone ( FI), Atto ignobile a Borgo Sabotino, le Istituzioni a fianco di Libera, senza paura”

Intervento del consigliere regionale di Forza Italia, Giuseppe Simeone, a seguito del vile attacco alla struttura del Villaggio della legalità a Borgo Sabotino

“Non posso che esprimere tutta la mia vicinanza e la mia solidarietà alla Associazione Libera a seguito dell’ennesimo attacco vile compiuto ai danni della struttura del Villaggio della legalità di Borgo Sabotino a Latina. Un ex camping abusivo confiscato e affidato temporaneamente a Libera dall’aprile del 2011 in cui è stato completamente distrutto l’impianto elettrico, danneggiati il telone, le vetrate e rubate le pompe dell’acqua. Dal 2011 si tratta del quinto atto intimidatorio che il bene subisce, sempre senza colpevoli. Aggiungo la mia voce a quella della Associazione Libera che ha chiesto al Prefetto di convocare in tempi brevi un tavolo istituzionale sul Villaggio Borgo Sabotino dedicato a Serafino Famà, avvocato catanese ucciso dalla mafia. Questi atti sono una sfida a chi oggi sta difendendo tutta la nostra comunità. Non consentiamo a queste persone di intimidirci, non ci piegheremo mai alla logica della violenza e della paura che viene utilizzata per fortificare l’illegalità. Mettiamo in campo tutti gli strumenti, anche con il supporto dell’Osservatorio regionale per la sicurezza e la legalità, per sradicare questa cultura dell’illegalità, fatta di minacce e di soprusi, rispondiamo con le armi della democrazia, dimostriamo che siamo uniti, istituzioni, forze dell’ordine e cittadini e riusciremo a sconfiggere questo male oscuro che serpeggia nei nostri territori e lottiamo ogni giorno perché la nostra provincia, il nostro Lazio, la nostra Italia possano vincere ed estirpare l’albero del male chiamato mafia”.

Lo dichiara il consigliere regionale di Forza Italia Giuseppe Simeone

Roma, 17 dicembre 2013

Marika Massara

Nata e cresciuta in provincia di Milano, emigrata in Calabria, adottata da Roma, non posso che definirmi italiana. Amo la mia Calabria, il mare d'inverno e il Rock. Da sempre attenta alla politica (più che ai politici), non posso che definirmi assolutamente di sinistra. Segni particolari: Milanista sfegatata.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: