I Sursumcorda special guest Raccorti Sociali. Firenze, ingresso free

I Sursumcorda ospiti speciali con la loro musica a Raccorti Sociali! Premiata nel 2011 per la colonna sonora di ‘Francesco e Bjorn’, la formazione torna a Firenze domenica 8 dicembre. Appuntamento al Cinema Odeon per la premiazione dei corti con Barbara Enrichi

I Sursumcorda special guest Raccorti Sociali. Firenze, ingresso free

Domenica 8 dicembre 2013 dalle ore 15.00 Cinema Teatro Odeon Piazza Strozzi Firenze. ingresso libero

“Sarà una serata speciale questa del Cinema Odeon, una delle sale cinematografiche più famose d’Italia che per noi è un posto magico: qui Vittorio Taviani ci regalò una recensione pubblica di Francesco e Bjorn che porteremo sempre con noi. Durante la serata accompagneremo citazioni cinematografiche epiche, recitate dalla bravissima Barbara Enrichi”. I Sursumcorda sono ancora una volta presenti nei momenti più significativi nel panorama del cinema indipendente italiano: domenica 8 dicembre 2013 l’eclettica formazione e la sua musica prenderanno parte alla cerimonia di premiazione di Raccorti Sociali – Piccoli film per grandi idee.

E’ una partecipazione importante per i Sursumcorda, che nel 2011 vinsero il premio di Raccorti Sociali per la migliore colonna sonora con Francesco e Bjorn, il corto di Fausto Caviglia premiato con il secondo posto e impreziosito da un parere lusinghiero di Vittorio Taviani. Questa del 2013 è la quinta edizione di Raccorti Sociali, organizzato da Cesvot Firenze e Aiart Pisa, rassegna che promuove la videonarrazione sociale al servizio del bene comune: domenica 8 si svolgerà la proiezione dei dieci cortometraggi finalisti e la premiazione, con la conduzione di Barbara Enrichi, l’attrice Anna Meacci e le musiche dal vivo dei Sursumcorda.

Il rapporto tra Sursumcorda e cinema è alla base di Musica d’acqua, l’ultimo disco del gruppo pubblicato da A Cup In The Garden e accolto calorosamente dalla stampa. Testate come Jam, Rockerilla, AllAboutJazz, Il Manifesto e Blow Up hanno apprezzato l’originalità e la delicatezza, in particolare la musicalità ampia, sfaccettata e policromatica, come una piccola orchestra a cavallo tra folk, jazz e world music.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: