Vaccino, amico o nemico ? Difficile rispondere a questa domanda

Come torna l’inverno ecco comparire i  primi malanni e subito le case farmaceutiche pensano bene di fare una pubblicità terroristica  per convincerci a comprare  il nuovo vaccino super protettivo , talmente potente che spesso viene ritirato dal commercio.

VaccinoNon importa  come stai, l’urgenza è vaccinarsi.

Non ci hanno mai parlato però degli effetti collaterali dei vaccini

Ora il vaccino in sé è una scoperta che rivoluzionò  il campo della medicina nato per aiutarci contro gravi malattie come la Polio il Tetano eccetera ,ma con il passare degli anni gli interessi delle case farmaceutiche hanno preso il sopravvento sulla nostra salute.

La richiesta era aumentata  e serviva un conservante più potente per poter mettere da parte un quantitativo  necessari.

Il conservante per eccellenza del  vaccino è il mercurio ma, mentre prima si usava il  mercurio naturale,  data la grande richiesta presto non bastava più.

Così si pensò bene  di produrlo in laboratorio, le spese erano di gran lunga inferiori, i guadagni maggiori,  ma sono stati tralasciati gli effetti collaterali che il mercurio ha all’interno del corpo umano. Ora in un adulto sano  di norma, grossi effetti non  dovrebbero esserci;  ma il discorso cambia quando questo mercurio dal nome Thimerosal viene inoculato nel corpo di un neonato di pochi mesi che ha un sistema  immunitario fragile; questo vale anche per  adulti con gravi problemi di salute.

 Sappiamo  che a tre mesi  viene fatta a tutti i neonati una profilassi vaccinica  in un corpo sano  non ancora pronto a lottare con la malattia nel quale  vengono inoculati ceppi di batteri: sono praticamente bombardati da mercurio e, se  si salvano con l’esavalente  a 15/18 mesi, gli viene data la seconda batosta  con il vaccino MPR (Morbillo Rosolia Parotite)

Nei neonati  purtroppo si presenta una forte encefalopatia  che può prendere sia il linguaggio, sia varie parti del corpo.

Fortunatamente è stato tolto il vaccino Sabin    che veniva assunto  per via orale tramite una zolletta con  il ceppo vivo  della Poliomielite.

A causa di quel vaccino  migliaia di bambini  hanno avuto effetti collaterali perdendo un arto quando gli andava bene … o come i fratelli Tremante paralizzati e uccisi da quel vaccino.

Ora invece  sempre più casi di Autismo stanno comparendo e non sempre si tratta di Autismo genetico o Asperger…  spesso si tratta di encefalite post vaccinica, solo che oramai fa comodo diagnosticare l’autismo e scaricare ogni responsabilità dal vaccino.

Gli interessi che regolano la vendita dei vaccini sono troppi; fare un esame preventivo ai nuovi nati per stabilire se possono o meno vaccinarsi senza rischi è troppo dispendioso.

Ma ora i casi di autismo aumentano in modo esponenziale e si cerca  soprattutto di non aver l’obbligo a vaccinazione potenzialmente pericolose .

Spesso e  volentieri quando  andiamo a vaccinare i nostri figli siamo all’oscuro di tutto:  non sappiamo bene cosa ci aspetta,  ci dicono:  -Non  si preoccupi  al massimo  un livido o un po’ di febbre –

Ma la realtà è ben diversa. Se il bambino ha qualche deficit di cui non siamo a conoscenza dato che è ancora troppo piccolo e nessun esame in questo senso gli è stato fatto , rischia nel migliore dei casi  di diventare autistico rovinando la sua vita, quella della famiglia e diventando un’ulteriore spesa nel sociale …

Dico” migliore dei casi” perché purtroppo molti  bambini  sono finiti allettati o su una sedia a rotelle.

Mi chiedo:” Ma che problema hanno a fare dei controlli preventivi per stabilire se un neonato può o meno  essere vaccinato??”

“Perché  crearne sempre nuovi senza prima cercare di limitare i danni di un vaccino?”

“Possibile  che la sete di denaro  passi  sopra alla salute del singolo individuo?”

La cosa peggiore è parlare con medici  che non ne sanno nulla.

Purtroppo di Autismo e di encefalite post vaccinica non si guarisce ma si rimane disabili a vita.Una volta in TV un medico disse :

-E’ un prezzo da pagare… –

Mi dispiace ma io non ci sto! Voglio che ci sia informazione riguardo ai vaccini, voglio  che i genitori sappiano a cosa possono andare incontro i loro figli e che vengano fatti esami  prima di vaccinare un neonato per assicurarsi  che i rischi siano ridotti al minimo e non ci siano allergie o deficit  immunitari. Ma soprattutto maggiori  controlli  sui conservanti  usati,spesso sono proprio loro a creare i problemi maggiori.

“Tutti i diritti riservati. Non è consentito copiare, modificare o utilizzare altrove questo articolo, né per scopi commerciali né per la trasmissione a terzi senza la nostra previa autorizzazione. E’ possibile copiare le prime 5/10 righe del testo indicando fonte (con link attivo) e autore dell’articolo. Mandare una mail a [email protected] indicando dove è stato condiviso il pezzo.”

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: