Ricetta: Manzo Brasato Con L’uva Bianca

grappolo d'uvaManzo brasato con l’uva bianca: una leccornia per il palato.

Immaginatevi a pranzo… accanto al vostro compagno con un bel grappolo d’uva in mano e qualche chicco in bocca. Un chicco per ciascuno non fa male a nessuno. Anzi, dovete sapere che l’uva fa benissimo. E’ ottima contro la stitichezza, è antiossidante. E’ indicata in caso di anemia e affaticamento e gli acini ridotti in puré, hanno azione astringente e rivitalizzante per viso e collo.

Visto che in questo periodo l’uva è ancora abbondante e ne troviamo in commercio di diverse qualità, ho pensato di proporvi una ricetta all’uva bianca . Di solito quest’uva la ritroviamo nelle macedonie, nelle insalatone, nei piatti salati soprattutto abbinata a del buonissimo formaggio, oppure con il pesce, ad esempio con la sogliola o con il salmone affumicato. Noi invece la proveremo con il manzo brasato.

Preparate gli ingredienti che occorrono per 4 persone: 1 kg di manzo per arrosto, 6 cipolle, 2 carote, 1 gambo di sedano, 2.5 dl di panna fresca, 1 grappolo di uva bianca, ½ lt di brodo preparato con i dadi, 1 lt di aceto di vino, 3 foglie di alloro, 2 chiodi di garofano, 2 bacche di ginepro, 100 gr di burro, 50 gr di zucchero, 50 gr di sale.

Ora che avete tutti gli ingredienti a portata di mano, possiamo iniziare:

Preparazione: portate a ebollizione ½ lt di acqua con l’aceto. Togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.

Sistemate la carne in un tegame con le cipolle affettate, l’alloro, i chiodi di garofano, il ginepro, il sale e lo zucchero.

Bagnate con il liquido raffreddato e lasciate marinare per alcune ore, girando spesso la carne. Tagliate grossolanamente le carote e il sedano. Sgocciolate la carne dalla marinata e asciugatela.

Fatela rosolare nel burro con le cipolle della marinata, il sedano e le carote.

Bagnatela con il brodo ristretto e fatela cuocere in forno già caldo a 250° per 40 minuti, girandola spesso e irrorandola con il fondo di cottura.

Passate al mixer il fondo di cottura, rimettendolo sul fuoco, unite la panna e un cucchiaio della marinata filtrata.

Fate cuocere a fiamma dolce per qualche minuto, unite gli acini d’uva, mescolate e dopo pochi minuti togliete dal fuoco.

Affettate la carne e irroratela con la salsa all’uva che avete preparato.

Per quanto riguarda il tempo, ci impiegherete più o meno un’oretta… ma credetemi, ne vale la pena!

E naturalmente… Buon appetito!

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: