M5S, Tidei,Concordia, Civitavecchia e la voglia di Fantapolitica

Concordia,Tidei e M5S. Tra bacini di carenaggio e colpi di “comunicati stampa”

Tento, ogni giorno, di fare informazione e, specialmente, di fornire strumenti trasversali per dare la possibilità a tutti di valutare. Lungi da me imporre idee o visuali. Ma il comunicato stampa ricevuto dal Gruppo M5S della Regione Lazio apre infiniti ragionamenti, supposizioni e strade più o meno prevedibili. Resta però la sacrosanta decisione di lasciare liberi i lettori, non vi “imbocchero” la mia idea … anche se la voglia di scriverla è tanta! la soluzione è però presto trovata… presto uno dei miei pezzi di “Fantapolitica”, così potremo sempre dire di aver scherzato!

Concordia-Porrello (M5S): “Tidei si è accorto che serve un bacino di carenaggio”

Costa Concordia: Porrello (M5S Lazio): “Tortosa sulla Concordia sbaglia”Il consigliere regionale del M5S Devid Porrello è tornato sull’argomento del porto di destinazione del relitto della Concordia, dopo la polemica scatenata dal sindaco civitavecchiese Tidei che aveva definito la sua richiesta di un piano progettuale serio che valutasse tutti gli aspetti della proposta, come un “autogol” dettato dal “desiderio di apparire”.

Porrello ha dichiarato: “Nella nota diffusa il 6 settembre dal suo ufficio stampa, Tidei aveva affermato “non è necessario un bacino di carenaggio per smantellare una nave” per sminuire il valore della nostra proposta mentre ieri ha detto che andrebbe realizzato. Evidentemente in queste due settimane il sindaco ha avuto modo di scoprire le affascinanti fasi di demolizione di una nave. Poteva farselo raccontare prima di aggrapparsi ad eresie per attaccare un movimento che cerca di difendere il territorio civitavecchiese dalle conseguenze delle sue gesta.”

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: