Politica

Lazio: M5S a Zingaretti: “Immagina una regione dove non si buttano i soldi.”

Lazio: M5S a Zingaretti: “Immagina una regione dove non si buttano i soldi.”

La Regione Lazio assume 22 dirigenti esterni

nicola-zingaretti3Il Gruppo Consiliare del M5S Lazio ha presentato un’interrogazione urgente a risposta scritta diretta a Zingaretti ed all’Assessore al Bilancio per chiedere informazioni sui motivi che hanno portato, tra luglio ed agosto 2013, a 22 assunzioni di dirigenti esterni di seconda fascia.

La struttura amministrativa regionale prevede 174 aree con una dotazione di 174 dirigenti, la legge sancisce che si possa (ma non che si debba) affidare incarichi esterni nel limite massimo dell’8% (14). I nuovi dirigenti percepiranno una retribuzione annua di circa 120.000 euro ma avranno un costo totale di circa 200.000 euro ciascuno, che in 5 anni diventeranno 20 milioni complessivi a cui andranno sommati i 7 milioni dovuti alle assunzioni di dirigenti esterni di prima fascia, come già denunciato nell’ esposto alla Corte dei Conti presentato dal M5S Lazio. In un momento di crisi in cui l’amministrazione regionale taglia servizi essenziali per i cittadini sarebbe stato auspicabile che non si facesse ricorso a nessuna assunzione esterna, valorizzando invece le qualificatissime, spesso sotto utilizzate, risorse interne.

In una nota pubblicata sul sito Lazio a 5 Stelle si legge “Sorprende che il Governatore continui ad avere problemi nel rintracciare adeguate professionalità nell’organico già a disposizione della Regione e il sospetto che sia in atto un’operazione di esodo per allocare collaboratori ed amici rimasti in Provincia è forte.”

Il Gruppo Consiliare del M5S Lazio rivolge un invito al Governatore Zingaretti: “Immagina una regione dove non si buttano i soldi.”

Gruppo Consiliare M5S Regione Lazio

Sheyla Bobba

Classe 1978. Appassionata di comunicazione e informazione fin da bambina. Non ha ancora 10 anni quando chiede una macchina da scrivere come regalo per il sogno di fare la giornalista. A 17 anni incontra un banchetto del Partito Radicale con militanti impegnati nella raccolta firme per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti e decide che avrebbe fatto comunicazione e informazione, ma senza tesserino. Diventa Blogger e, dopo un po’ d’inchiostro e font, prende vita il magazine online SenzaBarcode.it Qualche tempo dopo voleva una voce e ha creato l’omonima WebRadio. Con SBS Comunicazione e SBS edizioni si occupa di promozione editoriale e pubblicazione. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è “sei tutta tuo padre”.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!