Stasera Luisa Di Fiore, presidente FAEGN e i referendum Radicali

FAEGN_logo_-_smallQuesta sera, 16 aprile ore 22.30, sulle frequenze di Radio Radicale, ai microfoni di Diego Sabatinelli e Alessandro Gerardi ci sarà la presidente e fondatrice dell’associazione FAEGN  -Figli Adottivi e Genitori Naturali- per spiegare il motivo della recente condanna di Strasburgo all’Italia e le proposte per la riforma della legge  “dei 100 anni” . La seconda parte della trasmissione, sarà incentrata sulla campagna referendaria proposta dal Radicali Italiani; i cinque quesiti sono:

safe_image

 

  1. finanziamento pubblico – Abolizione finanziamento pubblico ai partiti
  2. 8×1000 – libertà di scelta di destinazione
  3. Immigrazione: disciplina del soggiorno degli stranieri non appartenenti a UE e contrasto della precarietà dei lavoratori migrati
  4. Droghe – decarcerazione delle violazioni per fatti di lieve entità della normativa sugli stupefacenti
  5. DIVORZIO BREVE – riduzione carico giudiziario e sociale connesso alla durata dei procedimenti di divorzio

Sono in arrivo anche le Proposte di legge d’iniziativa popolare:

Riforma elettorale uninominale maggioritaria.
Coltivazione della cannabis e legalizzazione.
Abolizione del quorum referendum.
Separazione tra banche e fondazioni

Per approfondimenti sui referendum e partecipare 

 Le frequenze di Radio Radicale

Il gruppo Facebook della LID –Lega Italiana Divorzio Breve–  e il sito internet

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: