Italia è un paese fondato sulle bellezze artistiche e culturali

Foro RomanoL’Italia è un piccolo tesoro, uno scrigno ancorato all’Europa e famoso in tutto il mondo per la magnifica cucina e le bellezze culturali che da sempre la contraddistinguono.

Dagli antichi romani, agli scultori, poeti, architetti, pittori e artisti: l’Italia è la madre patria della cultura non solo occidentale ma di tutto il mondo. Un particolare, questo, che la contraddistingue e la rende privilegiata per le mete di villeggiatura.

Dato il periodo storico ed economico che stiamo vivendo, bisognerebbe sfruttare al meglio questa eredità millenaria, esaltandone la bellezza e la qualità del bagaglio culturale che ci è stato tramandato e che si rinnova in ogni artista e in ogni sua opera. Uno strumento libero, che arriva ovunque e a chiunque è certamente internet. Grazie alla gratuità dei blog, si potrebbe arrivare a tutti: gli artisti potrebbero pubblicare le foto delle loro opere, diffonderle ed arrivare anche a chi non risiede in Italia. E’ già presente questa forma di diffusione ma dovrebbe essere rafforzata, aumentando la pubblicità di essi attraverso i social network, ormai divenuti uno strumento di massa, di dominio pubblico grazie alla loro facilità ed accessibilità. Internet come principale mezzo di comunicazione: una pubblicità rivolta a tutti, gratuita e sempre attiva.

La tecnologia diventa fonte d’ispirazione e un canale di comunicazione sempre innovativo: sfruttando la diffusione degli smartphone e dei tablet, si potrebbero creare delle App -Applicazioni- originali, dedicate a ogni museo o mostra, con giochi, curiosità e novità. In questo modo si ingaggerebbero designer e programmatori, aumentando i posti di lavoro, creando un legame  all’avanguardia tra arte e opportunità di impiego. In tal modo, molti giovani si avvicineranno alla cultura, comprendendola e con ammirazione entrerà a far parte della loro crescita da cittadini del mondo. La tutela della cultura risiede nell’innovazione, lp sviluppo, invece, nei giovani, partendo dai più piccoli fino ad arrivare agli universitari, ai disoccupati, ai ragazzi che creano il loro futuro oggi.

Cambiando il loro modo di guardare, di approcciarsi con la cultura cambieremo il futuro di essa e di conseguenza del nostro paese: non più noiosa ma creativa, non vecchia e datata ma innovativa e moderna. L’arte che risiede in noi si manifesta attraverso l’artista: fantasia e creatività, passione e dedizione caratterizzano i nostri giorni. Bisogna coltivare queste caratteristiche, soprattutto durante il percorso scolastico, quando si manifestano fin dai primi anni delle scuole elementari. I percorsi guidati nei musei e nelle mostre dovrebbero partire dai banchi di scuola: progetti creativi per realizzare delle opere comuni, un insegnamento attivo dove i ragazzi possono essere studenti ed insegnanti; progetti rivolti alla loro crescita personale per avvicinarli alla realtà artistica e culturale moderna. Laboratori a premi: aumentando la competizione ci sarà maggior interesse da parte di scuole e studenti. Più laboratori, per investire nel futuro culturale italiano.

Nello scenario culturale italiano e mondiale è in arrivo un importante evento, che caratterizzerà la città di Milano: Expo Milano 2015. Già da qualche anno, il Comune si è mobilitato per rendere Milano la città perfetta attraverso la costruzione di nuove linee metropolitane, edifici abilitati per accogliere l’arrivo delle migliaia di turisti previsti, corsi informativi che si tengono direttamente nelle scuole superiori. Un progetto che aumenterebbe la possibilità di crescita culturale italiana sarebbe l’ideale per aiutare i giovani (e non) creativi e disoccupati: abbellire la città con le loro opere. Organizzando bandi di concorsi rivolti a scultori e pittori italiani emergenti, essi avranno la possibilità di esprimersi mettendosi in gioco, abbellendo la città. Una galleria d’arte all’aperto, che si estenderà lungo la città rendendola artistica, accogliendo e stupendo i migliaia di turisti previsti.

L’Italia è un paese fondato sulle bellezze artistiche e culturali: sfruttano le disponibilità esistenti riusciremo a valorizzarlo, rendendolo migliore, creando posti di lavoro e un futuro stabile. I giovani sono il legame che unisce indissolubilmente l’Italia e la cultura, attraverso il magnifico ed immenso canale di comunicazione di Internet. Puntando sui giovani, sulla tecnologia, si creerà un futuro migliore, sia italiano che mondiale.

La cultura, l’arte, la creatività e la passione riusciranno a eliminare il male che ci sta mettendo in ginocchio, la crisi, spalancando le porte ad una stabilità economica e soprattutto sociale.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: