Cronaca

Nuove fonti alimentari e sfide nutrizionali

Il prossimo 26 marzo, l’Accademia di Medicina di Torino diventerà palcoscenico per un appuntamento cruciale sul futuro dell’alimentazione: “Nuove fonti alimentari e rischio allergologico”.

In un mondo che si interroga sull’impatto ambientale della produzione di cibo e sul crescente bisogno di alternative proteiche sostenibili, esperti del settore si confronteranno su temi che spaziano dalla sicurezza alimentare alla sfida nutrizionale globale.

Con la guida di Concetta Finocchiaro, il dibattito esplorerà le potenzialità e i rischi delle proteine alternative, come quelle derivate da insetti, microalghe e legumi non tradizionali. L’obiettivo è affrontare con occhio critico la sostenibilità di queste nuove fonti in un contesto di crescente domanda di alimenti ad alto valore proteico e la loro sicurezza, in particolare per quanto riguarda il rischio allergologico.

La necessità di un cambiamento verso diete meno impattanti e più sostenibili si scontra con la realtà di una obesità in aumento e di diete poco salutari che sono tra le cause principali di morti premature a livello globale. In questo scenario, il webinar si pone come momento di riflessione e di confronto su come nutrire il pianeta in maniera responsabile, guardando alle innovazioni con un approccio equilibrato tra entusiasmo per le novità e prudenza scientifica.

L’incontro sarà accessibile sia di persona, presso l’Aula Magna dell’Accademia, sia online, collegandosi da remoto al sito www.accademiadimedicina.unito.it, offrendo a tutti la possibilità di partecipare a questa discussione fondamentale per il futuro dell’alimentazione umana.

Foto di Bruno da Pixabay

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

error: Condividi, non copiare!