Cronaca

LeggiAMOci al Parco delle Mimose

L’appuntamento è per domenica 27 giugno al Parco delle Mimose, via Vittorio Montiglio, 68 (zona Pineta Sacchetti) dove, dalle 10 alle 20, ci sarà divertimento assicurato per grandi e piccini, l’ingresso è gratuito.

Una giornata insieme all’aperto e immersi nella natura, nei fiori e nell’allegria. Tra libri e autori, giochi per bambini e adulti. La WebRadio e i concorsi SenzaBarcode! LeggiAMOci al Parco delle Mimose e… tanto altro! Dalle 10 alle 16, Giulio Davì, guiderà il pubblico in EXODUS, una fantastica avventura in un gioco di ruolo che si svolge in un’ambientazione fantasy dove scrivere e interpretare storie entusiasmanti. Davì introdurrà il  regolamento per poi guidare i giocatori nella creazione del personaggio.

Per partecipare a EXODUS è consigliata la prenotazione scrivendo a info@senzabarcode.it. Dalle 15 alle 18 sarà nel parco anche Imajika, face e body painter, per un divertentissimo TruccaBimbi regalato da SenzaBarcode.

La collana editoriale SenzaBarcode edita da CTL Editore

“È per me una grande soddisfazione e gioia poter presentare i primi libri della nuova collana della quale sono curatrice. Poterlo fare con la Casa Editrice guidata da Nino Bozzi è garanzia di qualità del prodotto, rispetto e tutela dell’autore e serietà” così Sheyla Bobba, presidente dell’associazione Culturale non profit SenzaBarcode. E continua “questa giornata, finalmente all’aperto, è la risposta alle tante paure di questi lunghi mesi, allo sconforto e alla tristezza. Con i libri, il divertimento e l’animazione immersi nella natura e nel bello vogliamo ricominciare a sorridere”.

Ad aprire la kermesse letteraria ci sarà anche Domenico Aglioti, presidente commissione  Scuola Cultura e Sport del Municipio XIV che ha dato all’evento il riconoscimento del patrocinio municipale.

Dalle 16 si comincia con i libri, sul palco ci sarà Maria Foffo con “ Una storia anni sessanta”.  Maria, spumeggiante 74enne, ha vissuto quella Roma fatta di evoluzioni e cambi radicali della vita delle persone. Nel suo libro racconta di Letizia e la sua esistenza travagliata, ricca d’amore, paura ed emozioni. Ambientato nella città eterna e ha raccontato con minuzia di particolari.

Dalle 17 Andrea Barricelli con il restyling del suo primo libro oggi intitolato “Dominio e Ribellione”  e subito il secondo capitolo della saga “Equilibrio e Cambiamento”.  Una storia di guerra, peccato e redenzione in un futuro non troppo lontano. 

Dalle 18 il microfono passa a Laura Mancini “Rose scarlatte” il suo primo romanzo che è anche la prima opera pubblicata nella collana SenzaBarcode. Il titolo del libro fa riferimento alla nota commedia di Aldo De Benedetti . Protagonisti della storia sono due giovani attori, Dafne e Andrea, che si conoscono per mettere in scena la commedia con la loro bizzarra compagnia teatrale. Tra amore, tango e passione.

Sarà possibile iscriversi ai concorsi e lasciare il proprio manoscritto

Alle 19 è Sheyla Bobba a presentare Bloggami2020, il libro dei racconti, vincitori e finalisti, del concorso letterario indetto Dall’Associazione lo scorso anno punto leggeranno alcune racconti Michela Ianaia,  giunta alla terza posizione e poi Fiorella Mandaglio e Marco Costantini.

In chiusura della giornata si unirà anche il vicepresidente della commissione cultura del quattordicesimo Municipio Alberto Mariani per i saluti istituzionali.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!