Hub Fiumicino fino alle 24

“Da stasera con le vacccinazioni notturne, si apre una nuova stagione”, lo dice Zingaretti dall’hub di Fiumicino. Da stasera prenotazione 68-69 enni.

La macchina è rodata ed è partita, ingranata anche la marcia superiore. Ora l’hub di Fiumicino lavorerà 7 giorni alla settimana e fino alle ore 24. Il Lazio torna in zona arancione dal 30 marzo. “Vi supplico, teniamo bassa la curva del contagio”, lo ha detto alle 21 circa del 26 marzo, Nicola Zingaretti, presidente del Lazio che, insieme all’assessore alla sanità Alessio D’Amato, si è recato presso l’hub di Fiumicino che inaugura le vaccinazioni notturne.

Oggi su oltre 16 mila tamponi in regione e oltre 19 mila antigenici, per un totale di oltre 35 mila test, si registrano 2.006 casi positivi (-49), 37 i decessi (+4) e +1.811 i guariti. Diminuiscono i casi, aumentano i decessi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 12%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 5%. I casi a Roma città sono a quota 900.

Anche oggi saranno superate 25 mila somministrazioni, raggiungendo il 91,5% delle dosi consegnate. L’assessore ha spiegato che la regione è pronta a copiare il modello hub Fiumicino anche in tutti gli altri punti vaccinali della regione, ma al momento mancano le dosi, non si hanno notizie certe sui tempi e le quantità di approvigionamento del vaccino johnson & johnson.

“Siamo pronti a raggiungere il traguardo delle 50mila” vaccinazioni al giorno “che è un traguardo coerente con quanto ha chiesto il presidente Draghi”. Ha aggiunto ancora D’Amato.

Si abbassano anche i toni sul caso Castel Romano e le persone, sfollate dal campo nomadi, che il Campidoglio aveva ospitato presso una struttura dedicata all’isolamento e disciplinata da regole sanitarie.

“Prendo atto della nota della struttura ricettiva Covid che dichiara che ‘non è più presente alcuna persona proveniente dal campo di Castel Romano’ e che ‘la modalità d’invio da parte del Comune di Roma non era conforme ai protocolli operativi e che loro erano stati tratti in errore dalla mail inviata dallo stesso Comune di Roma’. Eravamo dunque nel giusto e se non fossimo intervenuti si sarebbe creata una situazione di difficile gestione e convivenza con persone positive in quarantena”. Lo ha dichiarato nel tardo pomeriggio di oggi Alessio D’Amato.

Si ricorda che da domani, sabato 27 marzo alle 00:00 partiranno le prenotazioni per la fascia d’età 69 – 68 (nati 1952 e 1953). Per prenotare seguire le istruzioni sul sito.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: