I piccoli al Teatro Furio Camillo

Riparte dai più piccoli la stagione al Teatro Furio Camillo di Roma con Le domeniche dei bambini, un appuntamento che da tantissimi anni caratterizza il cartellone del Teatro. Intervista a Roberta Castelluzzo.

È ripartita l’11 ottobre con Backpack Slapstick Comedy di e con Eugenio Di Vito e Leonardo Varriale la stagione al Teatro Furio Camillo. Un artista di circo, poliedrico e brillante, sale in scena: è pronto a portare il suo spettacolo di acrobatica, equilibrismo e giocoleria. Tutto sembra procedere per il meglio. Ma il destino è in agguato e qualcosa lo catapulterà in un mondo di scivoloni, equivoci ed errori.

Un ospite indesiderato, una sedia rotta, una scopa difettosa, e tanti altri problemi animano questo spettacolo esplosivo, fatto di cadute, svenimenti, combattimenti improvvisati, disastri e ogni genere di imprevisto. Il 18 ottobre è la volta de Il paese delle farfalle di e con Elisa Mascia e Ennio D’Alessandro che accompagna l’attrice con la bellissima musica del suo clarinetto. Una fiaba ispirata ai testi scientifici di Maria Sibylla Merian, naturalista e pittrice tedesca del XVII sec. La piccola Marisilla, amante dei bruchi e degli insetti, si ritrova sola quando il padre parte per la guerra. Il dispiacere le impedisce di crescere e tutto diventa grigio e insopportabile. La fata Coccinella però l’aiuterà a ritrovare il sorriso e i colori e grazie alle farfalle e alla loro regina che le regalerà lo scrigno delle Metamorfosi. Il 25 ottobre Emanuela Belmonte porta in scena Le quattro sfide.

Un oggetto non identificato, probabilmente di origine aliena, è caduto nottetempo dal cielo. Una scienziata americana arriva sul luogo per esaminarlo con sofisticatissime apparecchiature della NASA e decifrare un possibile messaggio di popolazioni extraterrestri, cosa vorranno dire all’umanità?

Nel giorno dedicato ad Halloween il teatro sarà invaso da Streghe volanti, maghi sbadati, zucchero filato e mille altre sorprese

Ma il Teatro ospiterà tantissimi personaggi come Mino è il nome, Tauro il cognome in scena l’8 novembre e poi ancora il 15 novembre Jamais en retraite o BanDita il 22 novembre. Tutti i giochi e le magie del circo arrivano il 29 Novembre Ghirigoro, il circo più piccolo del mondo. Mentre il 6 dicembre in scena U.F.F.O. Nel mese di Natale sul palco del teatro Tu sei la mia stella, Un’invenzione di Natale e non poteva mancare la festa del 31 dicembre con il Capodanno dei Bambini. Un cartellone, che terminerà a marzo, ricco di emozioni e di insegnamenti per i piccoli spettatori che da anni con entusiasmo assistono agli spettacoli.

“E’ emozionante far tornare le famiglie a teatro! Distanti, protetti, igienici, ma comunque a teatro. Le domeniche dei bambini quest’anno è all’insegna del divertimento. Abbiamo bisogno di leggerezza, i bambini soprattutto. E anche noi ne abbiamo bisogno!” spiega Roberta Castelluzzo direttrice artista del Teatro.

Le domeniche dei bambini, Teatro Furio Camillo via Camilla 44 Roma. Tutte le domeniche alle ore 11. Biglietti 8€ i bambini e 10€ gli adulti è obbligatorio prenotarsi, non più consigliabile, per i problemi sicurezza Covid. Prenotazione info@teatrofuriocamillo.com oppure telefonando allo 06 97616026.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: