I figli di Medea, a Palcoscenico

Nasce una nuova compagnia teatrale a Roma, pronta a dimostrare la sua Fame di andare in scena, sono I figli di Medea.

Enrico Torzillo è il più piccolo dei Figli di Medea, che non sono fratelli, ma Amici e artisti legati dalla passione per il Teatro. Susanna Laurenti, Benedetta Russo, Enrico Torzillo, Riccardo Viola e Pietro Maria Virdis si incontrano nel 2016 all’interno degli storici locali del Teatro dell’Orologio di via de’ Filippini a Roma. È lì comincia la loro vita in scena e si forma il loro legame che oggi, dopo tanti spettacoli insieme, li ha portati a dar vita alla nuova Compagnia.

I figli di Medea, per l’esigenza di raccontare le nostre storie

spiega così, Enrico Torzilli, la nascita della compagnia. “In realtà, da una singola produzione in cui due anni fa abbiamo debuttato al Teatro India… abbiamo deciso di darci un assetto perché appunto la nostra creatività era diventata incontenibile”.

“Figli di Medea perché, in questi anni, abbiamo fatto sempre un teatro non convenzionale. Quindi abbiamo pensato, andando un po’ contro al nostro modo di fare, ad una figura un po’ emblematica del teatro classico e del teatro tradizionale…. Medea uccise figli, ma questi figli chi erano? Dei ragazzi, come noi…

Il primo appuntamento in scena è fissato per i prossimi 13,14,15 marzo a Teatro Studio Uno con “Io non sono come Moira”, diretto da Susanna Laurenti e Riccardo Viola, di nuovo in scena dopo il successo dello scorso Novembre, la storia di Andrea, giovane metrosessuale e del viaggio all’interno del suo passato. Da non perdere, poi, il debutto di “Tingeltangel”, testo inedito sull’omonima opera di Karl Valentin diretto da Enrico Torzillo in scena a Roma i prossimi 29,30,31 Maggio al Teatro Basilica e poi in giro per l’Italia.

Intervista ad Enrico Enrico Torzillo per WebRadio SenzaBarcode.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Un giorno ha pensato che SenzaBarcode era il nome giusto per definirsi, poi ha fondato il sito. Qualche tempo dopo voleva una voce, e ha fondato la WebRadio. Antipatica per vocazione. Innamorata di suo marito. Uno dei complimenti che preferisce è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: