Ultima fase del Primo Bilancio Partecipativo

Il primo Bilancio Partecipativo di Roma Capitale giunge alla fase conclusiva. Dalle ore 12 del 12 fino alle ore 12 del 21 ottobre

Cittadini e coloro che lavorano o studiano a Roma potranno decidere in quali progetti investire 20 milioni di euro per il decoro urbano partecipando alla votazione finale online attraverso la sezione Partecipa del portale di Roma Capitale. Potranno essere espresse fino a tre preferenze in un’unica sessione di voto.

Si tratta di progetti presentati dagli stessi cittadini. Hanno superato la prima fase le opere che hanno ottenuto almeno il 5% di consensi all’interno della propria graduatoria municipale di riferimento. Inoltre, nell’ottica di premiare la partecipazione nei singoli territori municipali, sono state incluse nell’elenco delle opere ammesse anche ulteriori proposte (una proposta in più ogni mille consensi ricevuti), secondo l’ordine delle singole graduatorie territoriali e di quella intermunicipale.

A queste si sono aggiunte le proposte dei Municipi a cui nelle graduatorie finali sarà riservato il 20% del budget totale

Al Tavolo di valutazione sono giunte 193 proposte su un totale di 938 idee progettuali pubblicate sul portale istituzionale che hanno raccolto complessivamente circa 159mila preferenze con la partecipazione di quasi 24mila cittadini tra coloro che hanno presentato proposte ed espresso il proprio consenso.

Arrivano a questa fase finale 110 progetti che hanno ricevuto parere positivo di fattibilità tecnico finanziaria da parte del Tavolo Tecnico. Al termine delle votazioni verranno stilate 15 graduatorie – una per ogni Municipio – e un’ulteriore graduatoria per le proposte che coinvolgono ambiti intermunicipali. Sul sito di Roma Capitale è disponibile un vademecum con tutti i dettagli e le informazioni e per facilitare le operazioni di voto i Punti Roma Facile dislocati sul territorio offriranno un supporto operativo.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: