Al via la XVII edizione di Più Libri Più Liberi

Più Libri Più Liberi 2018, Per un nuovo umanesimo. Dibattiti, confronto e attualità.  Grandi firme del giornalismo, scrittori e politici.

È forse uno dei titoli più belli ed azzeccati per una manifestazione di questo genere, Più Libri Più Liberi. Più cultura più libertà, meno ignoranza è meno sudditanza. Dal 5 al 9 dicembre torna la fiera nazionale della piccola e media editoria. È ancora la Nuvola di Fuksas la cornice per l’evento culturale, tra i più importanti della capitale, dove i  protagonisti sono i piccoli editori indipendenti italiani.

511 espositori, 650 appuntamenti, attualità, politica, dibattiti, oltre 1200  autori che si confronteranno sul tema dell’anno, per un nuovo umanesimo.

Più Libri Più Liberi è una manifestazione organizzata dall’Associazione Italiana Editori – AIE e sostenuta dal Ministero per i beni culturali, il Centro per il libro e la lettura, la Regione Lazio, l’Assessorato alla crescita culturale di Roma Capitale, la Camera di Commercio di Roma e Italian Trade Agency. Gode del patrocinio della SIAE e importanti  collaborazioni, tra le quali  Biblioteche di Roma e Atac.

La municipalizzata romana per i trasporti ha riservato uno sconto di €2 sul biglietto di ingresso per tutti gli abbonati,  con formula annuale e mensile, possessori Metrebus Card oltre ai possessori di un Bit vidimato per recarsi in fiera.

Oltre 100.000 le presenze registrate lo scorso anno

tutto esaurito nella maggior parte degli incontri e anche per questa edizione, la diciassettesima, le aspettative sono molto alte. Il mercato dell’editoria, in controtendenza e a dispetto delle aspettative, è in crescita. Cresce il numero dei piccoli medi editori, dello 0,5%. Le novità pubblicate salgono del 10,5% e cresce il peso dei titoli dei piccoli editore sul totale dei libri in commercio.

Tutti gli indicatori rilevano una crescita e un buon andamento, complessivo e costante, della piccola e media editoria. Pur restando troppe le difficoltà nell’accedere ai canale di distribuzione, pregiudicandone quindi la visibilità.

Grande attenzione rivolta ai più giovani  anche dalla Regione Lazio

che sostiene la fiera e partecipa con un programma di iniziative, uno stand dedicato e un’importante novità, l’introduzione di un buono libro. Saranno infatti disponibili 10.000 voucher, per un valore complessivo di €100000, finalizzato ad incentivare il consumo culturale tra i bambini e ragazzi e dare, di conseguenza, un sostegno concreto alle Case Editrici.

Ogni giorno, la Regione Lazio organizza un incontro. Il primo, mercoledì 5 dicembre alle 12:30 in sala Elettra, è con Nicola Zingaretti a confronto con tre giovani scrittori moderati da Lorenzo Pavolini. Anche a Roma Capitale sostiene più libri più liberi e partecipa con un programma di iniziative presso lo stand delle Biblioteche di Roma.

225 ospiti, 140 incontri per ragazzi e adulti, 80 laboratori per bambini, eventi e incontri dedicati all’intercultura tra 11 paesi con 66 partner e collaborazioni

Il cuore del programma è lo spazio ragazzi  diviso tra area incontri e area laboratorio. Domenica 9 dicembre il vicesindaco con delega alla crescita culturale di Roma, Luca Bergamo, sarà presente per un incontro dal titolo “… ma non si parla di ciò che rende la vita degna di essere vissuta” un dialogo con il giornalista Giorgio Zanchini.

Media partners è ancora la Rai

Una fiera sempre più internazionale. Si conferma infatti, per il terzo anno consecutivo, la collaborazione tra Più Libri Più Liberie la rete Europea delle Fiere del libro di Aldous nell’ambito del programma Europa creativa. Il convegno internazionale Sfide comuni si tiene il 5 dicembre alle 14:30 ed è dedicato alla trasformazione della distribuzione e promozione nella piccola media editoria Europea. Per noi di SenzaBarcode risultano particolarmente interessanti i due incontri del 8 dicembre, alle 10:30 Blogger X voi e alle 14:30 Il Blogger letterari e gli editori come punto di riferimento di una community.

10 espositori esteri, 185 dal nord italia, 240 dal centro e 76 provenienti  dal sud e dalle isole italiane, daranno vita ad una delle manifestazioni più attese e seguite d’autori, editori e distributori della piccola e media editoria italiana.

Da Ilaria Cucchi a Mimmo Lucano, da Valerio Mastandrea a Michela Murgia, Luigi Manconi, Ilaria Piperno e Marino Sinibaldi

Sono solo alcuni dei partecipanti a questa ricchissima edizione, molti anche gli autori stranieri. Politica, attualità, diritti civili e giornalismo per la cinque giorni alla nuvola dell’EUR. Anche Enrico Mentana partecipa alle giornate di Più Libri Più Liberi,  per presentare ufficialmente Open il suo giornale on-line. Molte altre importanti firme del giornalismo italiano saranno presenti. Lirio Abate nell’incontro dal titolo  Non erano eroi, ma giornalisti. la libertà di stampa oggi in programma il 6 dicembre alle 11:45 nella sala La Nuvola. Tra gli altyri anche Marco Da Milano, Marco Travaglio Peter Gomez e Marco Lillo praticamente tutti i rappresentanti dei più grandi giornali della penisola.

Per un nuovo umanesimo, nell’edizione 2018 Più Libri Più Liberi sceglie di rimettere al centro del suo programma l’essere umano, i suoi diritti e la sua dignità. Appuntamento alla Nuvola dal 5 al 9 dicembre, prevendite, informazioni e programma dell’evento sul sito ufficiale.

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: