XXVII edizione Merano Wine Festival

Si tiene dal 9 al 13 novembre la XXVII edizione del Merano Wine Festival. Evento icona per gli amanti di qualità ed eccellenza food&wine.

Anteprima nella capitale presso l’Acquario romano, il patron Wine Hunter, ha presentato il programma e le imperdibili novità del Merano Wine Festival, giunto alla XXVII edizione, che si terrà, nella città alpina, dal 9 al 13 novembre.

Moderati dal giornalista critico Luigi Cremona, si sono susseguiti i vari interventi dei partner che animeranno la kermesse, dal ricco programma, che richiama amati del gusto, esperti e curiosi, in una serie di eventi unici. Nella prima giornata, fuori festival, giovedì 8 novembre, spazio al dibattito. Esperti e interpreti del mondo del vino si confrontano sui concetti della naturalità e della purezza cercando di rispondere al quesito: “Vino veleno o vino alimento? Alle radici del bere”. Questo il tema di confronto durante il simposio di apertura, durante il convegno Naturae et Purae ideato dal patron Helmuth Köcher e dal giornalista Angelo Carrillo. Si apre così ufficialmente il Merano Wine Festival 2018.

Programma completo sul sito ufficiale

Segnaliamo, il 9 novembre, nel contesto di Wild Cooking in Piazza della Rena, l’esibizione di rinomati chef in spettacolari showcooking dedicati ai cibi naturali e alle esperienze antiche e nuove di fermentazione. All’interno del Kurhaus e delle Terme Storiche nello spazio dedicato a bio&dynamica sarà possibile degustare selezionati vini biologici, biodinamici e varietà PIWI (ovvero vini derivanti dai nuovi genomi viticoli ottenuti dall’incrocio di viti resistenti alle malattie fungine). Il convegno è a numero limitato e il biglietto di ingresso prevede anche la visita guidata ai celebri Giardini di Castel Trauttmansdorff. Iscrizioni office@meranowinefestival.com.

Eccellenze, degustazioni, seminari, spettacolari show e conferenze. Una settimana dedicata a quanto di buono possiamo mettere nel bicchiere e nel piatto, seguendo la filiera e potendo dialogare e confrontarsi direttamente con il produttore.

 Segue video, trasmesso in diretta da SenzaBarcode, della prima parte della conferenza stampa, gli altri disponibili nella stessa bacheca.

Sheyla Bobba

Classe 1978. Qualche titolo pubblicato qua e là parlando di questo e di quello. Inizio a lavorare con le parole quando ho 15 anni, in una redazione di un quotidiano locale: battevo i necrologi. Poi me li fecero scrivere. Ho scritto per la carta e poi mi sono innamorata del web writing. Ho costruito il mio primo (orribile) sito nel 2002, un .tk Nel 2012, dopo svariata acqua sotto i ponti e tante esperienze diverse ho fondato SenzaBarcode.it organo dell'omonima associazione. Gli obbiettivi principali sono: il diritto di tutti a fare informazione (ne consegue il dovere di tutti di informarsi) e il diritto alla conoscenza. Insomma, cosette. Nel 2019 (dopo 4 anni che ci rimuginavo, studiavo e prendevo coraggio) apro la webradio di SenzaBarcode: grazie a una meravigliosa squadra che credo mi trovi simpatica perchè proprio non mi molla. Il 2020 è l'anno della webradio, mi assorbe completamente (e io mi faccio assorbire per superare un anno a dir poco devastante). Tantissimi podcast, X numero di dirette e interviste, insomma l'esplosione. A gennaio 2021 grandi manovre per l'hosting: la webradio si sposta da una piattaforma esterna all'interno: i numeri salgono e salgono. A febbraio 2021 compilo questa biografia. Antipatica per vocazione. Innamorata di mio marito. Uno dei complimenti che preferisco è "sei tutta tuo padre". www.senzabarcode.it - www.associazione.senzabarcode.it - www.webradio.senzabarcode.it

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: