Tragedia Rebibbia femminile, Bonafede subito all’istituto

Comunicazione dal Ministero della Giustizia sulla tragedia accaduta oggi presso la Casa circondariale femminile Rebibbia di Roma.

Sui tragici fatti accaduti oggi nella Casa circondariale femminile Germana Stefanini di Roma Rebibbia il Ministero della Giustizia ha subito avviato un’inchiesta interna volta a ricostruire l’esatta dinamica dei fatti e ad accertare eventuali profili di responsabilità.

Nel primo pomeriggio di oggi, appena appresa la notizia, il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, accompagnato dal Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Francesco Basentini, si è recato presso l’istituto penitenziario romano per incontrare il direttore, gli operatori e il personale in servizio nel carcere.

Ad entrambi è stata rappresentata la situazione giuridica della 33enne detenuta, nata in Germania ma di cittadinanza Georgiana, e arrestata in flagranza di reato il 26 agosto scorso a Roma per concorso in detenzione di sostanze stupefacenti. Subito tradotta alla Casa Circondariale femminile di Rebibbia, veniva inserita nel cosiddetto “nido” insieme ai suoi due figli, una bimba di sei mesi e un bimbo di poco più di due anni, entrambi nati in Germania.

Intorno all’ora di pranzo e nello spazio di pochi minuti si consumava il tragico gesto, che ha causato la morte sul colpo della figlia più piccola e il ricovero presso l’Ospedale pediatrico Bambino Gesù del figlio, tuttora in condizioni gravissime.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: