Giustizia minorile. Nuovi volontari servizio civile

Giustizia minorile: 86 nuovi volontari del servizio civile negli uffici dell’esecuzione penale esterna. Comunicazione dal Ministero di Giustizia.

86 nuovi volontari del servizio civile, giovani di età non superiore ai 28 anni, saranno impegnati per un anno presso 30 uffici dell’esecuzione penale esterna. È quanto prevede il Bando del Dipartimento della gioventù e del servizio civile nazionale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, pubblicato ieri, con il quale sono stati ammessi al finanziamento i quattro progetti presentati dalla Direzione generale per l’esecuzione penale esterna e di messa alla prova del Dipartimento per la giustizia minorile e di comunità.

I progetti finanziati sono i seguenti:

•             “INSIEME: per il potenziamento della rete di giustizia di comunità”, che impiegherà 44 volontari presso gli uffici della Direzione generale e gli undici Uffici interdistrettuali di Esecuzione Penale Esterna (UIEPE);

•             “Guidare l’inserimento operativo dei volontari per l’accompagnamento nell’Esecuzione Penale esterna”, elaborato dall’UIEPE della Puglia e Basilicata, per l’inserimento di 14 volontari in cinque sedi UEPE del distretto;

•             Progetto “di Comunità”, elaborato dall’UIEPE del Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta, che impegnerà 24 volontari in tutte le undici sedi dell’interdistretto;

•             Progetto “Mettersi in prova pensando al futuro”, elaborato dall’UIEPE del Veneto, Trentino Alto Adige/Süd Tirol e Friuli Venezia Giulia, che prevede l’inserimento di 4 volontari in due uffici territoriali.

Si tratta della seconda edizione di un progetto del 2017, tuttora in corso, che ha già permesso a 48 giovani volontari del servizio civile di fare esperienza nel settore dell’esecuzione penale esterna, lavorando in 12 uffici e supportandone l’operatività nel settore della sospensione del procedimento con messa alla prova.

Quest’anno il progetto è stato esteso anche al settore delle misure alternative alla detenzione, con particolare riferimento alla detenzione domiciliare

“Forze fresche del volontariato civile andranno in tal modo a supportare le attività degli uffici, per qualificare ulteriormente l’azione di recupero e il reinserimento sociale dei soggetti sottoposti a misure e sanzioni di comunità e a favorire così il contenimento del rischio di recidiva”, ha dichiarato il Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede.

“Il Dipartimento della Giustizia Minorile e di Comunità del nostro Ministero e il Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del Ministero dell’Interno sono le due uniche Amministrazioni dello Stato ad aver fruito di questa importante opportunità. L’apporto di questi giovani – ha concluso il Guardasigilli – sarà utile per consolidare le collaborazioni esistenti tra i servizi territoriali dell’esecuzione penale esterna, la magistratura ordinaria e di sorveglianza e l’insieme delle agenzie pubbliche, private ed il volontariato, presenti nella comunità”.

Sul sito istituzionale saranno pubblicati i comunicati per la selezione degli aspiranti volontari di servizio civile che, entro il prossimo 28 settembre, potranno presentare domanda di partecipazione ad uno dei 4 progetti, che si realizzeranno tra il 2018 e il 2019 nelle 30 sedi coinvolte.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: