Sisma, delegazione UE in visita ad Arquata del Tronto - SenzaBarcode

Sisma, delegazione UE in visita ad Arquata del Tronto

Questa mattina una delegazione Ue ha visitato Arquata del Tronto, e ha elogiato l’operato della Protezione Civile nazionale e regionale.

“L’organizzazione della Protezione civile e delle Regioni è stata fantastica, fenomenale, un esempio per tutta Europa. Porteremo a Bruxelles questa esperienza e spiegheremo ai colleghi  l’estrema complessità della situazione.” Lo ha affermato oggi  il direttore Dg Regio della Commissione europea Vittoria Alliata di Villafranca, nel corso del sopralluogo effettuato insieme agli altri membri della delegazione europea ad Arquata del Tronto. Prima nell’area delle casette e poi nella zona rossa del centro storico. Ad accompagnare i funzionari Ue sono stati l’assessore regionale alla Protezione Civile, Angelo Sciapichetti, il sindaco di Arquata del Tronto Aleandro Petrucci. Il suo vice Michele Franchi e il dirigente del Servizio Protezione Civile David Piccinini.

“Siamo molto soddisfatti e incoraggiati da quanto è stato fatto” – ha proseguito il direttore Alliata

“Questa è stata una visita di verifica per vedere come sono stati utilizzati i contributi del Fondo di solidarietà dell’Unione Europea, 1,2 miliardi di euro dati all’Italia per questa situazione gravissima. Ieri a Roma le presentazioni complete dei dossier delle quattro Regioni coinvolte ci hanno illustrato gli iter e l’organizzazione sui diversi piani istituzionali e come sono stati distribuiti i fondi. Il livello di spesa è già molto avanzato e oggi vediamo concretamente come le risorse sono state impiegate. Circa la metà dei fondi sono stati utilizzati per  venire incontro alle emergenze abitative.”

“E basta guardare questa area di Arquata del Tronto per capire  che il lavoro è ben fatto, le case sono dignitose e confortevoli. Il problema principale adesso è far tornare quel 50% della popolazione che ancora è sulla costa e qui ci vuole di più delle case. E’ essenziale ricreare un tessuto economico e produttivo. Già le scuole sono in funzione,  ma c’è ancora tanto da fare. L’idea è di attingere oltre che al Fondo di solidarietà anche ai Fondi strutturali, in special modo al Fesr, attraverso modifiche dei programmi in atto”

“E’ stata una visita estremamente importante” – ha commentato l’assessore Sciapichetti

“Quanto fatto fino ad oggi è stato apprezzato e condiviso e questo ci conforta. I commissari si sono resi conto della vastità del terremoto, dei danni subiti, delle ferite aperte sul territorio. E ci hanno dato atto degli interventi effettuati nell’emergenza  e  di come il sistema abbia funzionato con  grande celerità, capacità, serietà e trasparenza. I commissari potranno quindi testimoniare a Bruxelles quanto hanno visto qui nell’epicentro del terremoto, la piazza di Arquata che non c’è più. Noi, grazie anche al loro sostegno, continueremo a lavorare senza sosta per la ricostruzione.”

La delegazione si è poi spostata da Arquata del Tronto al cantiere Anas, per visionare il piano dei lavori per il ripristino della circolazione stradale sulla SS. 685 delle Tre Valli Umbre.

Redazione Marche

Da gennaio 2018 SenzaBarcode può contare sulla Redazione marchigiana. per contatti [email protected] e per inserimento in mailing [email protected]

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: