La fine di un amore: ecco come superare il dolore e ripartire

Nella vita sarà capitato a tutti perché l’amore, così come la fortuna, è cieco e imprevedibile. Alle volte le relazioni sentimentali semplicemente finiscono, e bisogna imparare a prenderne atto e reagire il prima possibile.

Questo perché, se non vorrai farti ulteriormente del male, dovrai capire quanto è importante andare avanti. Eppure non si tratta quasi mai di un momento semplice: quando una relazione termina, il dolore può sembrare insopportabile. Al punto che la stessa vita sembra perdere significato, fino a causare stati psicologici molto pericolosi come la depressione. Tuttavia, non è detto che la fine di una storia non possa rappresentare l’occasione perfetta per un nuovo inizio. Se da un lato il dolore va conosciuto e affrontato, dall’altro la speranza può far ripartire un amore che sembrava giunto al capolinea.

Come assimilare il dolore e le cause che lo provocano

L’Arte della Guerra di Sun Tzu ti impartisce una prima regola fondamentale: conosci il tuo nemico, se vuoi sconfiggerlo. Nel nostro caso quel nemico è il dolore che proviamo quando veniamo abbandonati dal nostro partner. Quali sono le cause psicologiche che si trovano alla base di questa tremenda sofferenza? Una risposta ci viene direttamente dalle neuroscienze: quando un dispiacere diventa molto forte, può trasformarsi in dolore fisico. È il cervello che stimola questa reazione, data l’attivazione di quelle aree responsabili della sofferenza corporea. Se il dispiacere è così intenso da diventare struggente, il cervello lo interpreta in modo diverso e invia quei segnali che portano poi alla sofferenza fisica. È possibile assimilare questa tristezza? Assolutamente sì. Bisogna però darsi del tempo per somatizzare questo dolore, che è del tutto naturale. I passi successivi sono valorizzare sé stessi per migliorare l’autostima e la fiducia in noi, e trarre così un insegnamento profondo dalla storia giunta al termine.

Fine di una relazione: si può ripartire da zero?

Se la tua ragazza ti ha lasciato, sappi che non tutto è ancora perduto. Questo vuol dire che dovrai rialzarti da terra e cercare di riconquistare il suo amore. Devi però capire che niente sarà più come prima, e che dovrai faticare non poco per rimettere le cose in sesto, quindi prima di tutto ci vorrà una ferrea forza di volontà. Innanzitutto parti da te stesso, cerca di capire cosa ha spinto la tua ragazza a lasciarti: magari si tratta di un difetto facilmente correggibile, che fino a quel momento avevi a torto sottovalutato. Alla fase di analisi segue naturalmente quella del cambiamento: non basta prendere atto di ciò che non va, ma devi anche intervenire per risolverlo nel concreto. Dovrai dunque darle delle dimostrazioni pratiche, a testimonianza del tuo effettivo cambiamento. Fallo rispettando i suoi spazi, ma dimostrandoti sicuro di te. Ad ogni modo non perdere mai la speranza: se tieni davvero a quella persona, dovrai dimostrarglielo e riprovarci per non avere alcun rimpianto.

Ospiti SenzaBarcode

Il guest post è uno strumento per promuovere un blog, un sito web o un brand. Magari un canale social, un evento, una newsletter. In pratica è una pubblicazione che viene ospitata su SenzaBarcode.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: