Santori “salvare le Ater da subito”

Ater. “Approvata delibera fine commissariamenti”. Dichiarazioni di Fabrizio Santori, consigliere regionale di Fratelli d’Italia.

La Giunta Zingaretti sembra essersi finalmente arresa alle regole della democrazia: dopo quattro anni di commissariamento delle Ater, infatti, nel corso dell’ultima Giunta è stata approvata la delibera che riduce a tre i membri dei Consigli di amministrazione, con l’eccezione dell’Ater Comune di Roma, che ne avrà cinque, in ragione delle sue dimensioni e del suo patrimonio immobiliare. Questo, però, è solo il primo passo e noi vigileremo, affinché ne seguano subito altri, per chiudere davvero la stagione dei commissari Ater, che ha portato solo conti in rosso e favori agli amici degli amici“.

È quanto dichiara Fabrizio Santori, consigliere regionale di Fratelli d’Italia, il quale teme che “la delibera appena approvata possa diventare la foglia di fico dietro cui Zingaretti possa nascondere il suo fallimento.

È già successo con la riforma, che riduceva il numero delle Ater: la Giunta ha approvato una proposta di legge, che in Consiglio non è mai stata portata, per le lotte intestine alla maggioranza. Non vorremmo che il film andasse in scena un’altra volta. E allora Zingaretti ci dica subito quanto tempo ci vuole, perché questa delibera da sola non basta e il tempo è già scaduto: ci sono aziende sull’orlo del fallimento, come Ater Roma, e i loro dipendenti hanno il diritto di avere nuovi vertici.

Non è più tempo di giochetti, Zingaretti parli chiaro: le Ater vanno salvate, non da domani, ma da subito“.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: