Cronaca

Zeffirino Jiménez Malla, El Pelè. Il primo Rom/Gitano reso Beato

In concomitanza con il resto del mondo, si celebra il ventennale della Beatificazione di Zeffirino Jiménez Malla il primo Rom/Gitano reso Beato nel 1997 da Papa Giovanni II.

Ad organizzarlo è l’Associazione onlus Them Romano nella Luce del Beato “Pelè” con presidente Antonietta Spinelli di Pratola Peligna. Interverranno molti esponenti sia del mondo religioso -Monsignore Riboldi di Milano promotore in Italia della Beatificazione di Zeffirino Jiménez Malla detto “El Pele ” – che di etnia rom oltre a molte associazioni attiviste.

Tutte le celebrazioni avranno luogo nella Chiesa di San Antonio a Lanciano (CH) Il 4 maggio 2017 dalle ore 9 fino alle ore 18 e si concluderanno con musica, canti e danze tutti in stile rom in onore del Beato.

Zeffirino Jiménez Malla, detto “El Pelè”, è il primo Rom proclamato beato nella storia della Chiesa. Figlio della cultura gitana, visse un’infanzia nomade, si sposò a 18 anni, ma non ebbe mai figli; adottò, però, una nipote che amò come tale, Pepita. Onesto commerciante di cavalli, fu molto rispettato sia all’interno del mondo gitano, tra i suoi amati Rom, che al di fuori di esso. Morì come martire, nel 1936, durante la guerra civile spagnola, dopo esser stato brutalmente fucilato in un cimitero per aver difeso un sacerdote e il Rosario.

Fu elevato agli onori degli altari il 4 maggio 1997 da Giovanni Paolo II che lo proclamò “Patrono di tutti i Rom del mondo“.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

error: Condividi, non copiare!