15 nuovi filobus inutilizzabili. A Pasqua parcheggiati in deposito tutti i mezzi

Fabrizio Ghera, capogruppo di Fdi-An in Campidoglio.ha già preparato una interrogazione “Su filobus fermi e manutenzione alla ‘drive line’ pronta interrogazione”

Problemi di surriscaldamento al motore, dispersione di corrente e guasti alle centraline dei filobus già 24 ore dopo l’inaugurazione, è quanto dichiara Fabrizio Ghera in una nota “almeno 4 vetture su 15 si erano fermate per strade facendo inevitabile rientro in deposito”.

Nei giorni di Pasqua però al deposito di Tor Pagnotta sono rimasti fermi tutti e 15 i mezzi

E, a quanto si apprende, la manutenzione è riservata a Breda Menarini garante e fornitrice del parco vetture, quindi  gli operai delle officine Atac non possono mettere le mani sui mezzi per riparare i guasti.

“Nel frattempo si scopre che gli interventi più urgenti sono stati affidati alla Drive Line, un’impresa di Nettuno già finita nelle inchieste sugli appalti per le riparazioni dei bus Cotral” dichiara il consigliere Ghera annunciando anche una interrogazione per far chiarezza su tutta la situazione e i guasti dei filobus

“Su questa storia del flop filobus vogliamo vederci chiaro, pertanto presenteremo un’interrogazione in Campidoglio al sindaco e per competenza all’assessore di riferimento. Non promette nulla di buono l’era delle infornate in Atac, dove i 5 Stelle oltre a piazzare come neo Dg il milanese Rota hanno già promosso l’ex candidata trombata alle europee, Zama, il presidente del Municipio Campagna da autista a capotreno, l’ex presidente del Dopolavoro da addetto di esercizio alla Divisione Sicurezza. È ormai chiaro che l’impegno dei grillini per la città non va oltre ‘l’annuncite’, mentre il trasporto pubblico continua ad avere evidenti problemi di sicurezza, manutenzioni, aggressioni e roghi” conclude Ghera.

Questi filobus sono stati inaugurati solo 27 marzo 2017, acquistati da Finmeccanica e costati (l’intero parco) 20 milioni di euro nel 2009. Non sono mai entrati in servizio e messi in strada. Il sindaco Virginia Raggi al taglio del nastro aveva dichiarato “Oggi mettiamo finalmente in strada i primi 15 dei 45 mezzi diventati simbolo del malaffare tanto da finire anche al centro di un’inchiesta per tangenti poi confluita in quella di Mafia Capitale“.

Sheyla Bobba

Classe 1978. È presidente dell’associazione SenzaBarcode, direttore e blogger dell’omonimo sito che si occupa di informazione su Roma. È docente di Academy SenzaBarcode e si occupa di web writing e comunicazione.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: