Premio innocenti evasioni, bando e scheda d’iscrizione

Premio innocenti evasioni. Bando per Cortometraggi e Videoclip. Scadenza 5 dicembre 2016 – Elezione del Vincitore a Dicembre 2016.

Premio innocenti evasioni, “periferia, immigrazione, legalità nell’adolescenza” in collaborazione con l’Istituto Penale per Minorenni “Casal Del Marmo” di Roma.

L’Associazione Adynaton, in collaborazione con l’Istituto Penale per Minorenni “Casal del Marmo” di Roma e con il contributo della Regione Lazio – Assessorato alla Cultura e Politiche Giovanili, bandisce la Prima Edizione del Premio innocenti evasioni – Cinema per il Sociale, concorso cinematografico nazionale per cortometraggi e videoclip, rivolto a registi e videomakers operanti sul territorio nazionale.

Periferia, immigrazione, legalità nell’adolescenza sono i temi scelti per la prima edizione del premio. Saranno ammessi cortometraggi e videoclip che raccontino gli argomenti in qualunque forma: documentaristica, surreale, musicale, narrativa, ecc…

Il concorso con scadenza il 5 Dicembre 2016, fa parte di un progetto di uso del cinema e degli audiovisivi come strumenti di prevenzione del disagio sociale e della marginalizzazione.

I lavori raccolti saranno giudicati e il vincitore decretato da esperti di settore e da tecnici e critici cinematografici, supportati dalla presenza in giuria dei giovani detenuti dell’Istituto Penale Minorile “Casal del Marmo”, resi partecipi grazie al percorso di studi sulla Storia del Cinema Italiano, intrapreso con l’Associazione Adynaton durante l’anno in corso.

Regolamento Premio innocenti evasioni

– La partecipazione al concorso è gratuita
– Sono ammessi cortometraggi e videoclip aderenti all’argomento indicato
– Sono ammessi cortometraggi e videoclip della durata massima di 20 minuti
– Il lavoro selezionato, a insindacabile giudizio della giuria, riceverà un premio in denaro di € 500,00, che sarà consegnato durante l’evento conclusivo, presso il Carcere Minorile, nel mese di Dicembre 2016.
– Il vincitore del premio dovrà indicare nel cortometraggio e in tutte le comunicazioni successive alla vittoria la dicitura “cortometraggio vincitore del Premio Innocenti Evasioni, con il contributo della Regione Lazio”

Modalità di partecipazione:

Per partecipare, gli autori dovranno inviare i propri lavori entro il 5 Dicembre 2016, all’indirizzo: [email protected]

– La scheda di iscrizione (allegato 1 di seguito)
– Il link dell’opera caricata su youtube o vimeo (in forma privata o protetta, autorizzando il download) per consentire alla giuria di valutare il lavoro online e all’Associazione di mostrarlo ai ragazzi detenuti.
– Una breve sinossi dell’opera
– Eventuali immagini e altri materiali che si ritengono utili.

Scadenza del bando: 5 dicembre 2016

Premiazione: Dicembre 2016

In caso di vittoria: sarà richiesto all’autore di fornire l’opera su supporto DVD per la proiezione durante la cerimonia di premiazione.

Diritti di privativa: L’iscrizione del proprio lavoro comporta la disponibilità gratuita (non in esclusiva) all’Associazione Aynaton dei diritti di utilizzazione dell’opera, per gli usi connessi alla manifestazione, previa autorizzazione tramite l’apposito spazio nella scheda di iscrizione.

Diritto d’Autore: L’Associazione Adynaton declina ogni responsabilità dovuta alla riproduzione di corti contenenti materiale coperto da diritto d’autore, per il quale non sia stata regolarizzata la situazione con la SIAE.

Tutela della privacy: Tutti i dati personali raccolti dall’Associazione Adynaton saranno trattati nel rispetto del D.L. 196 del 30 Giugno 2003 sulla protezione della privacy.

scheda-iscrizione

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: