Referendum olimpiadi, Fassina “lasciare parola ai cittadini”

Fassina “da situazione di stallo si esce solo con il referendum cittadino”. Prima mozione della consiliatura, respinta da M5S.

“Sulla decisione per la candidatura di Roma ad ospitare le Olimpiadi 2024 siamo ormai allo stallo: da una parte la Giunta Raggi che, sulla base dell’impegno preso in campagna elettorale, vorrebbe dire no ma teme che questa decisione possa essere utilizzata come una clava contro di essa.

Dall’altra, il Comitato promotore, il Governo e i soliti interessi forti della città, pronti all’ennesimo banchetto ai danni dei romani, continuano il pressing nei confronti dell’amministrazione cittadina con una propaganda inaccettabile sui benefici occupazionali e sull’assenza di oneri finanziari, quando è ampiamente documentata la valanga di debiti lasciati dalle Olimpiadi come eredità alle città e ai Paesi ospitanti.

Oggi, l’unica soluzione è lasciare la parola alle cittadine e ai cittadini con un referendum consultivo.

L’avevamo proposto con la prima mozione della consiliatura, respinta dal M5S in un voto in profonda contraddizione con la loro vocazione alla partecipazione diretta. Lasciamo scegliere ai cittadini le priorità per Roma: tra il Si alle Olimpiadi e il Si all’utilizzo delle nostre risorse per traffico, rifiuti e sofferenza sociale”.

E’ quanto dichiara Stefano Fassina di Sinistra Italiana.

Sostieni SenzaBarcode con una donazione!
La nostra associazione, il sito e la webradio sono totalmente autofinanziati.
Scegli il progetto che preferisci e diventa SenzaBarcode

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Un pensiero su “Referendum olimpiadi, Fassina “lasciare parola ai cittadini”

  • 17 Settembre 2016 in 0:02
    Permalink

    Referendum…ma Fassina non sa proprio come spendere soldi pubblici dei romani che non ci sono!!??!! Roma ha bisogno di cose più urgenti che la creazione di altre opere inutili e che rimarranno anche incompiute

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: