Udienza a Piazza San Pietro incontro con un Papa moderno

Mercoledì 16 marzo 2016 Piazza San Pietro: udienza di Papa Francesco  tra una folla di pellegrini  entusiasti provenienti da tutto il mondo.

Da quando vivo a  Roma non mi era mai capitata l’occasione di assistere ad una udienza papale. Il luogo in cui avviene questo evento religioso è noto a tutti ed è una delle piazze più riprese al mondo, Piazza San Pietro. Il colpo d’occhio è impressionante: migliaia di persone riunite in un unico grande spazio, per ascoltare le parole di Papa Francesco che ha la capacità di unire idealmente tanti Paesi.

Il Papa catalizzatore

Ho qualche difficoltà a pensare che lui sia il simbolo più importante della cristianità, lo vedo invece più nelle vesti di comunicatore che attira a sé fan di tutto il mondo e catalizza l’attenzione. Non si fa attendere come farebbero tanti uomini importanti e potenti, al contrario arriva in anticipo rispetto all’orario previsto e fa il giro tra i pellegrini con la sua Papa mobile. Ad ogni suo passaggio il risultato è un’esultanza da stadio con tanto di Ola e voci esultanti.

La preghiera rivolta ai fedeli

Quando finalmente il Papa si posiziona sulla sua poltrona, inizia il momento di preghiera con relative traduzioni nelle lingue più comuni e in arabo. Ad ogni citazione rivolge i ringraziamenti a tutte le congregazioni, università, scuole, coppie di neo sposi giunti fino a lì per ascoltare la sua parola.  La parte della preghiera più toccante è quella che  rivolge ai Capo di Stato chiedendogli di non chiudere le porte agli immigrati che fuggono dai paesi in guerra ma  di dare loro accoglienza e aiuto.

Un Papa diverso

Avevo capito immediatamente che questo Papa trasmette qualcosa di diverso rispetto al precedente: è vero che è  il simbolo cristiano per antonomasia,  ma ritengo che abbia avuto il merito di aver fatto avvicinare alla Chiesa molti giovani e molti scettici. E’ un Papa ‘ moderno’ ed è per questo che piace tanto a tutti,  ma proprio a tutti, religiosi e non.

Ecco come partecipare alle udienze.

Tiziana Tringale

La mia grandissima passione sono i viaggi, perché attraverso il viaggio posso conoscere persone diverse e altre culture. Ho studiato le lingue proprio per questo motivo e non vorrei mai smettere di studiarne ogni giorno una nuova. Avrei voluto diventare una scrittrice di libri gialli, ma la vita mi ha portato altrove. Le altre passioni sono sintetizzabili con una sola frase: trascorrere il tempo con i miei amici e con le persone che mi trasmettono qualcosa di positivo. Allieva Academy SenzaBarcode 2016

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: