Periferie abbandonate. Allarme sicurezza, violenza e degrado

Periferie abbandonate, Fabrizio Ghera rinnova l’allarme sicurezza. Raccapricciante violenza in zone dimenticate dall’Amministrazione

“Da mesi come Fdi-An ripetiamo che gli interventi per il Giubileo sono stati in gran parte pianificati pensando esclusivamente al centro storico dimenticando totalmente le periferie romane,  peraltro già carenti di infrastrutture. Mentre il centro è vigilato da agenti e forze dell’Ordine, in periferia, dove non vi sono presidi di sicurezza, si spara e si aggredisce in strada. Lo scorso 5 gennaio un conducente della Roma-Tpl, linea 040, è stato barbaramente assalito e picchiato da due uomini mentre era in servizio per giungere al capolinea in zona Case Rosse nel Municipio IV.

L’uomo dopo l’aggressione ha subito anche un intervento chirurgico. L’altro ieri pomeriggio invece, da quanto appare nelle foto in nostro possesso, un autobus della linea 042, mentre attraversava i quartieri di Castel Verde e Corcolle sembra essere stato oggetto di spari da arma da fuoco, con l’autista che si é accorto dei fori una volta giunto al capolinea di via Cerquette nella zona di Lunghezza. Tutto questo accade nel quadrante Est di Roma lontano dalle luci del centro storico. Come Fdi-An ribadiamo al commissario Tronca di occuparsi di tutto il territorio e in particolare della periferie, completamente dimenticate durante i 3 anni allucinanti segnati dall’inadeguata amministrazione di sinistra.

Roma non finisce al Colosseo, ci sono interi quartieri abbandonati,  senza illuminazione, con le linee bus tagliate e mancanti di servizi primari”.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: