Emergenza idrica a Messina, in aiuto la protezione civile delle Marche

La protezione civile della Regione Marche è pronta a portare aiuto a Messina per la grave emergenza idrica

Continuano i problemi di approvvigionamento idrico a Messina, dove la criticità della situazione ha portato il Consiglio dei Ministri a dichiarare venerdì scorso lo stato di emergenza e mobilitare anche esercito e marina militare. I problemi derivano da una frana di grandi dimensioni che dalla fine di ottobre ha messo fuori uso uno dei maggiori acquedotti che riforniscono la città.

La protezione civile della Regione Marche ha messo a disposizione un’apparecchiatura per il confezionamento di acqua potabile a favore della popolazione. La macchina è stata portata a Messina durante il fine settimana, ne dà notizia l’assessore alla Protezione civile delle Marche, Angelo Sciapichetti. “La protezione civile regionale – comunica l’Assessore – ha messo a disposizione il macchinario, tecnici e un automezzo, oltre a circa 40mila contenitori da cinque litri ciascuno. La macchina “imbustatrice” può confezionare fino a 500 litri di acqua all’ora e per il suo funzionamento i nostri tecnici hanno adeguatamente istruito il personale locale, prima di fare ritorno nelle Marche. Anche in questo caso il nostro sistema regionale di protezione civile ha mostrato un’elevata capacità di risposta, sia in termini organizzativi che di disponibilità.

Le operazioni sono avvenute in collaborazione con il Dipartimento di protezione civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, per ridurre i disagi subiti dalla popolazione di Messina”.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Condividi, non copiare!
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: