Vivere la Spagna: la Festa Major de Vilafranca del Penedès

I dintorni di Barcellona offrono diverse occasioni per assaporare l’essenza più autentica della Catalogna.

Il comune di Vilafranca del Penedés, ad esempio, sta per trasformarsi in un vivace teatro delle tradizioni più antiche della regione, con una festa popolare che suggeriamo a chi sta pianificando un soggiorno nel capoluogo catalano per la fine di agosto.

Si tratta della Festa Major de Vilafranca del Penedès, ovvero la grande celebrazione dedicata a San Félix, che anima le strade e le piazze della località dal 29 agosto sino al 2 settembre 2015. I festeggiamenti partono con un grande spettacolo pirotecnico, a cui seguono spettacoli e musica dal vivo. Nei giorni successivi si tengono la processione del Santo e le sfilate dei gruppi folcloristici locali, a cui si aggiungono interessanti esibizioni a tema che impreziosiscono gli antichi monumenti della cittadina: i castelli e le torri diverranno così la sede di concerti, performance teatrali e danze medievali, che consentiranno agli ospiti di immergersi nel vivo della cultura catalana. Il 1 settembre gli spettacoli lasciano spazio al “correfoc”, il suggestivo spettacolo di fuochi ospitato nel centro storico cittadino. Infine, la celebrazione si conclude con una giornata pensata per i più piccoli, a cui vengono dedicate diverse iniziative, contornate da un altro impressionante numero di fuochi artificiali, per la gioia di grandi e piccini. Per maggiori dettagli sulla programmazione dell’edizione 2015, potete scaricare le App Festa Major da AppStore (iOS) e Google Play (Android), che vi terrà aggiornati sulle news del calendario festivo.

Ad ogni modo, il consiglio per i turisti è di cercare di ritagliarsi del tempo per una visita della città – capoluogo della comarca dell’Alt Penedès – molto bella, e ricca di monumenti di grande fascino. Se avete già prenotato il vostro hotel a Barcellona, potete tranquillamente partire al mattino e visitare i luoghi più importanti di Vilafranca in poche ore, anche se l’ideale sarebbe trovare una sistemazione nella stessa cittadina almeno per due giorni – su Expedia si può consultare la lista degli alloggi disponibili in quel periodo – così da visitare tutto con calma. Oltre al rinomato Museo del Vino della Catalogna, cercate di non perdervi una visita a monumenti come il Palau dels Contes Reis, il Palacio del Conde Rodezno, il Convento de N.tra S.ra del Carmen, la Chiesa di Sant Francesc, la Casa consistorial Palacio de Bobadella e i santuari di Ermita se la Virgen del Portal, Ermita El Castellar e Ermita de san Pedro.

SenzaBarcode Redazione

SenzaBarcode è informazione libera a 360° ! Si parla di attualità, politica, società, cultura, famiglia ma anche notizie e articoli su argomenti più leggeri come lo sport, internet e MOLTO ALTRO! Notizie fornite con occhio personale ma aperto a commenti e dibattiti. Nella redazione di SenzaBarcode lavorano molte persone diverse tra loro ciascuna con la sua storia ed il suo bagaglio culturale, ed è questa disomogeneità – unita al rispetto – che fa sì che l’informazione sia sempre genuina, priva di condizionamenti di qualsiasi tipo e specialmente multi laterale. Tante penne per fare informazione libera e di qualità. Le regole in SenzaBarcode, rispetto della dignità umana e nessun tipo di violenza.

Cosa ne pensi?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: